Arriva l'estate e tornano le zanzare tigre, a Firenze la battaglia è iniziata

12 maggio 2017 ore 11:00, Micaela Del Monte
Oggi in Brasile è stata annunciata la fine dello stato di emergenza imposto 18 mesi fa per il virus Zika, mentre a Firenze è stata avviata oggi  “ZZzzanzara Tigre una lotta da vincere insieme”, la campagna di prevenzione della zanzara tigre promossa apunto dal Comune di Firenze. 

Arriva l'estate e tornano le zanzare tigre, a Firenze la battaglia è iniziata
TRATTAMENTO ANTILARVALE -
I focolai di zanzara insistono su area privata per circa il 70% del totale. Il Comune interviene in area urbana pubblica per il rimanente 30% (strade, aree verdi, fossi e canali) mediante il trattamento antilarvale con prodotti biologici, di cui anche quest'anno è previsto l'avvio ai primi di maggio, come riporta una ntoa del Comune. Soltanto in via del tutto eccezionale viene utilizzato il trattamento adulticida, esclusivamente nei casi di emergenza per potenziale rischio di trasmissione di malattie tropicali.

MONITORAGGIO ZANZARA TIGRE - Grazie ad un approccio integrato da alcuni anni le scuole comunali hanno in dotazione delle pasticche antilarvali, con trattamenti da effettuare da aprile a ottobre. Anche per i cimiteri comunali da quest'anno è previsto un progetto per la formazione degli operatori per l'introduzione di prodotti larvicidi biologici e il loro corretto utilizzo. Il Comune, in collaborazione con l’Università di Firenze, ha realizzato un progetto specifico di monitoraggio della zanzara tigre. La presentazione dei risultati della ricerca è in programma il prossimo 12 maggio, con un convegno presso l'Aula Magna della Facoltà di Agraria.

L'OPUSCOLO - Per far conoscere e diffondere i comportamenti “antizanzara” ai cittadini, viene distribuito nei principali punti di ritrovo (scuole, biblioteche, sedi civiche dei quartieri, università, istituti culturali, presidi ASL, cimiteri) l’opuscolo Manuale di combattimento biologico. Sono stati inoltre realizzati incontri formativi con gli amministratori condominiali considerati elementi fondamentali per introdurre le “buone pratiche” nel contesto privato. Anche le bat-box, i rifugi per pipistrelli installati dal Comune, contribuiscono alla diminuzione della zanzara favorendo la presenza del loro nemico naturale.

Ecco i consigli da seguire per evitare la nascita e lo sviluppo delle larve:
- eliminare i sottovasi (o comunque non lasciare ristagnare l’acqua) e moderare le annaffiature;
- impedire i ristagni di acqua piovana sui teli e sugli oggetti esposti all’aperto;
- verificare periodicamente che le grondaie e i pozzetti delle acque piovane e le canalette di scorrimento delle acque in eccesso non siano ostruite;
- non lasciare all’aperto contenitori che possano raccogliere acqua (barattoli, ciotole per animali, piscine gonfiabili, giochi per bambini, pneumatici) e tenere rovesciato l’annaffiatoio;
- coprire bidoni, secchi, cisterne e vasche con coperchi ermetici, teli ben tesi o reti zanzariere;
- ciclicamente, da aprile a ottobre, trattare con prodotti larvicidi i propri tombini, pozzetti e caditoie.

PREVENZIONE - Queste misure di prevenzione sono utili anche per combattere le zanzare comuni, che hanno un ciclo di vita simile alla tigre. La zanzara tigre femmina è ematofaga (si nutre di sangue) per riprodurre le sue uova, può infliggere più punture in poco tempo (passa anche attraverso abiti leggeri, con una particolare predilezione per quelli scuri) e punge di giorno (al primo mattino e nel tardo pomeriggio).

CONSIGLI ANTI-PUNTURE - In caso di reazioni alla puntura (arrossamento, gonfiore, prurito) è necessario lavare e disinfettare la zona interessata, non grattarsi, praticare lievi impacchi con ghiaccio (non a contatto con la pelle), applicare crema lenitiva (se necessario anche a base di cortisone). Per proteggersi dalle punture si suggerisce di indossare abiti chiari, mettere zanzariere alle finestre, chiudere i finestrini delle auto in sosta, usare prodotti repellenti, evitare i profumi.

Informazioni: igiene pubblica 055.2625385 -055.2625359 -055.2625378
 
caricamento in corso...
caricamento in corso...