Sos meningite a Saronno per 17enne con dolori alla nuca. E' meningococco

16 marzo 2017 ore 9:59, Americo Mascarucci
"Una ragazza di 17 anni è stata ricoverata all’ospedale di Saronno e le analisi di laboratorio hanno confermato che è affetta da meningite meningococcica. Le sue condizioni, pur gravi, si sono mantenute stabili, non avendo presentato complicanze nelle ultime 24 ore". Lo comunica l’assessore alla salute della Regione Lombardia Giulio Gallera con riferimento alla diciassettenne residente nella Bassa Comasca, arrivata in pronto soccorso con febbre altissima, torpore e rigidità nucale.
A scopo precauzionale la famiglia è già stata sottoposta alla profilassi prevista in casi di sospetta meningite. 

Secondo le linee guida internazionali la profilassi è prevista solo per le persone venute a stretto contatto nei dieci giorni prima dell’inizio dei sintomi, che nel caso della ragazza in questione si sono manifestati il 13 marzo.
L’autorità sanitaria Ats Insubria ha messo a disposizione un numero verde per segnalare eventuali contatti avvenuti in ambito extra scolastico nel periodo indicato: il numero è 800769622, ed è attivo dalle 9 alle 12, da lunedì a venerdì. 
Sono stati informati i medici e i pediatri di famiglia del territorio. 
Tuttavia la ragazza ricoverata a Saronno risulta assente da scuola dal 27 febbraio scorso, quindi la cerchia dei soggetti da sottoporre a profilassi sarebbe piuttosto ristretta, limitatata ad una ventina di persone.
"Trattandosi di ragazzi per i quali è già previsto il richiamo gratuito con il vaccino quadrivalente contro il meningococco - spiega l'assessore -, tramite l’Ats contatteremo i dirigenti scolastici e, come accaduto in casi analoghi, offriremo agli studenti della scuola frequentata dalla ragazza la possibilità di effettuare il vaccino in ambulatori dedicati a partire dalla prossima settimana".
#meningite #saronno #meningococco 

caricamento in corso...
caricamento in corso...