Terremoto sindaci, dopo caso Ussita indagato anche Petrucci per campanile crollato

17 maggio 2017 ore 9:54, Stefano Ursi
Sono 7 gli indagati nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Rieti sul crollo del campanile di Accumoli del 24 Agosto 2016. Al centro delle indagini i lavori di consolidamento della struttura. Tra gli indagati il Sindaco di Accumoli Stefano Petrucci, il responsabile unico del procedimento dei lavori sulla chiesa, altri progettisti, collaudatori e direttore dei lavori. "Io mi sento con la coscienza pulita", ha detto Petrucci ad AdnKronos.

Terremoto sindaci, dopo caso Ussita indagato anche Petrucci per campanile crollato
Tra gli indagati non figura, secondo quanto si apprende, l'allora vescovo di Rieti Mons. Delio Lucarelli la cui posizione è stata archiviata. Intanto, dopo l'ufficializzazione del sequestro del camping "Il Quercione", sono arrivate le dimissioni del sindaco di Ussita, Marco Rinaldi: ''L'impossibilità di ricostruire Ussita e gli altri Comuni situati all'interno del Parco – ha spiegato – diviene una certezza ove non muti il quadro legislativo che tuteli, in un ambito di straordinaria gravita' come quello che ci coinvolge, anche la presenza umana inserita nell'ambiente naturale".

Rinaldi ha parlato di una "situazione stagnante, nella quale non intendo più trovarmi, e non intendo far trovare i miei concittadini, garantendo che la mia battaglia per difendere i loro diritti e per cercare di aiutarli ad uscire dal grave stato di disagio e di abbandono in cui versano continuerà con ancora maggiore incisività". Nel camping sono presenti da anni alcune ''mobil house'' e un prefabbricato in legno, poiché realizzati nell'area protetta dei Monti Sibillini. E proprio su questo punto Rinaldi punta l'attenzione: ''Tutta Ussita è in area protetta – ha detto – questo vuol dire che la ricostruzione è impossibile, non si farà mai".

#Accumoli #Campanile #Ussita #indagini

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...