Meteo, il ritorno di Caronte con 40 gradi: dove il caldo colpirà di più

20 luglio 2017 ore 12:16, Americo Mascarucci
Nuova ondata di caldo intenso da qui ai prossimi giorni con picchi consistenti nel week-end. Bel tempo, sole, e temperature che arriveranno ad attestarsi nell'ordine dei 40 gradi. Antonio Sanò, il direttore e fondatore del sito iLMeteo.it, rileva soltanto, in questa fase stabile e rovente, una maggiore e costante instabilità lungo l'arco alpino, dove saranno più presenti rovesci o temporali, specie pomeridiani. L'Italia sarà interessata da un nuovo ciclone africano proveniente dal Sahara. Le temperature si spingeranno fino a 37-38 gradi, con probabili punte di 40°C in Sicilia; il resto del Nord resterà invece ai margini dell’area interessata dalle bollenti correnti sahariane.
Meteo, il ritorno di Caronte con 40 gradi: dove il caldo colpirà di più

PREVISIONI OGGI
Oggi sono previsti rovesci e temporali a partire dal Piemonte e dalle Alpi, più diffusi nel corso del pomeriggio, quando potranno interessare localmente anche l’alta Lombardia e l’alto Veneto. Prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso nel resto d’Italia. Temperature massime in aumento, tranne che nelle zone interessate dall’instabilità. Venti deboli o localmente moderati di scirocco sulla Sardegna. 

PREVISIONI DOMANI
Venerdì, nstabilità in ulteriore aumento al Nord, con isolati temporali al mattino sui rilievi del Nord-Ovest e sulla pianura piemontese, in intensificazione nel pomeriggio su tutti i rilievi del Nord, in Piemonte e, in serata, anche sulla pianura lombarda. Tempo in prevalenza soleggiato al Centro-Sud, con caldo in aumento e punte massime di oltre 35 gradi.

PROSSIMI GIORNI
Nel fine settimana, fra sabato e lunedì si toccheranno picchi di caldo molto intenso con punte fino a 40 gradi soprattutto al Sud rese ancora più insostenibili dal tasso di umidità. La morsa del caldo però si attenuerà fra martedì e giovedì della prossima settimana, con l’arrivo di correnti più fresche. Il mese di luglio comunque si concluderà con picchi di caldo molto elevati. Non sono previste piogge se non nei settori alpini e questo non potrà non avere ripercussioni sulle colture agricole con un aggravio dello stato di siccità delle campagne e un innalzamento dei livelli di ozono nell'aria. Qualche temprale potrebbe arrivare nei primi giorni di agosto slle regioni centro-settentrionali con un abassamento anche delle temperature e l'arrivo di aria più fresca che farà scendere i livelli del caldo a temperature di 30%35 gradi. Ma bisognerà attendere la prossima settimana per averne conferma. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...