Giro di giostra choc a Gardaland, le ultime news su bimba e indagini

28 dicembre 2016 ore 14:35, Americo Mascarucci
Non rischierebbe la vita la bambina di 6 anni che  il giorno di Santo Stefano è volata fuori da una delle "tazze" del parco giochi di Gardaland battendo violentemente la testa a terra.  
La bimba ricoverata in terapia intensiva al Borgo Trento di Verona è tuttora in prognosi riservata. 
Ora si indaga sulle cause dell'incidente. 
La madre si sarebbe accorta di quanto accaduto in “diretta”, urlando a gran voce di fermare la giostra, non appena la bimba è caduta.
L'amministratore delegato di Gardaland, Aldo Mario Vigevani, ha espresso la propria vicinanza alla famiglia della bambina, rammaricandosi per quanto accaduto ed augurando alla piccola una pronta guarigione. 
"L'attrazione - ha spiegato - è stata sottoposta a certificazione da Tuv Monaco ed è conforme alla direttiva europea e italiana sulle attrazioni dei Parchi divertimento; attualmente è chiusa solo al fine di consentire il completamento delle pratiche degli enti".
Giro di giostra choc a Gardaland, le ultime news su bimba e indagini

Le indagini condotte dai Carabinieri di Peschiera del Garda assieme ai tecnici dello Spisal hanno portato ad effettuare le prime verifiche sulla giostra.
Secondo quanto si è appreso non sarebbero emersi malfunzionamenti della struttura o mancanze sotto il profilo della sicurezza. Gli accertamenti sulla giostra tuttavia stanno proseguendo, ma al momento non sono stati ravvisati gli estremi per porre sotto sequestro la struttura. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...