Schianto mega meteora sul Nord Est, "caccia al tesoro" dei frammenti

28 giugno 2017 ore 10:58, Americo Mascarucci
E' caccia ai frammenti dell'asteroide avvistata nel Nordest il 30 maggio scorso che secondo gli esperti sarebbero caduti nel territorio compreso fra Piove di Sacco e Bojon, frazione di Campolongo Maggiore nel Veneziano. I reperti ovviamente avrebbero un grandissimo valore, ragione per cui in tanti si sarebbero messi sulle loro tracce. Ma la meteora è davvero esplosa mentre transitava sull'Italia?
Schianto mega meteora sul Nord Est, 'caccia al tesoro' dei frammenti

IL CASO - Il 30 maggio scorso, alle 23,09 italiane la meteora luminosa avrebbe solcato i cieli del Nordest. Secondo gli astronomi il meteorite si sarebbe disintegrato e i suoi pezzi sarebbero caduti sopra Bojon di Campolongo. La caccia quindi è partita immediatamente. Gli studi su origine, composizione e traiettoria della meteora e le ricerche di eventuali frammenti, sono iniziati subito dopo l’avvistamento da parte della collaborazione Prisma, nata proprio per lo studio e il monitoraggio di eventi del genere.
"È stato un lavoro lungo e complesso e il risultato arriva a ridosso del 30 giugno, giorno dichiarato dall’Onu Asteroid Day» ha rilevato Daniele Gardiol, dell’Inaf di Torino, coordinatore di Prisma. "L’analisi dei dati durante i 7 secondi in cui la meteora è stata visibile - ha aggiunto - ha permesso di definire un dettagliato modello matematico della fase di volo e la zona di possibile caduta di frammenti".

LO STUDIO - Secondo gli studi e le analisi effettuate dagli esperti il mini asteroide pare avesse una massa compresa fra i 50 e i 200 chilogrammi e un diametro tra 30 e 60 centimetri: sarebbe entrato in atmosfera alla velocità di 54 mila chilometri orari. 
"Le riprese delle telecamere Prisma e di quelle della rete Imtn (Italian Meteor and Tle Network), hanno permesso di concludere che l’oggetto cosmico, si è in gran parte sbriciolato nelle fasi iniziali dell’impatto con l'atmosfera, a una quota di circa 40 chilometri, provocando probabilmente uno sciame di piccole meteoriti delle dimensioni di una pallina da golf" ha concluso Gardiol. Ora l'invito è quello di segnalare l'eventuale presenza di frammenti che potrebbero essere rinvenuti sui luoghi interessari. 

#frammenti #megameteora #padovano

caricamento in corso...
caricamento in corso...