Terremoto, il 7 gennaio per Amatrice replica straordinaria di Brignano

03 gennaio 2017 ore 11:31, Andrea De Angelis
"Enricomincio da me. Per Amatrice". Enrico Brignano sabato 7 Gennaio, alle ore 16 all’Auditorium della Conciliazione di Roma, farà una replica straordinaria del suo spettacolo,  il cui incasso sarà interamente devoluto per la ricostruzione di Amatrice. Una decisione importante, che manda anche un messaggio chiaro al Paese tutto: non dimenticare le terre colpite dal sisma solo perché sono passati ormai più di quattro mesi da quel tragico evento. Un errore che le istituzioni, ma anche la popolazione tutta, non può permettersi di fare. La solidarietà non ha l'orologio.
Per Sergio Pirozzi, sindaco del paese colpito dal sisma, "questa è un’altra grande occasione per il nostro popolo, e in questo caso soprattutto per chi si trova a Roma, di dimostrare quanto sia grande il senso di vicinanza e solidarietà per la Comunità, e non posso che ringraziare con il cuore, a nome di tutti, Enrico Brignano e il suo staff”.

Terremoto, il 7 gennaio per Amatrice replica straordinaria di Brignano
"I cittadini di Amatrice- prosegue il sindaco- che desiderino assistere allo spettacolo, sono ospiti dell’organizzazione e possono comunicare il loro nominativo in segreteria comunale, e sarà nostra cura accompagnarli con un pullman che partirà dalla nostra città".
In questo spettacolo Brignano intraprende un viaggio nel tempo, attraverso un’analisi attenta di ciò che è stato, ritrovando vecchie conoscenze, strane figure, forse ombre o forse realtà; rinfrescando brani storici della sua comicità, si pone di fronte a bivi da ripercorrere prendendo una strada diversa da quella già fatta, per il gusto di scoprire dove lo avrebbe condotto. Tra i suoi pezzi forti e nuove situazioni comiche, coadiuvato da danzatori acrobati, musiche oniriche, scene quasi magiche, Enrico ricomincia dal principio, ricomincia dal palcoscenico… per darsi la chance di guardarsi dentro, sperando che il futuro gli regali emozioni forti mentre cerca di ritrovare e rinnovare se stesso. E allora “Enricomincio da me!”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...