Restyling moneta da 2 euro, perchè la Zecca omaggia la Basilica di S. Marco

30 gennaio 2017 ore 10:08, Luca Lippi
La #Zecca dello stato ha stampato nove monete da due euro con l’effige della #Basilica di San Marco. L’evento ricorda i 400 anni dal completamento dell’opera. Le nuove monete saranno in circolazione entro pochi giorni, la pubblicazione in #Gazzetta ne ha già ufficializzato il corso e anche il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha diffuso la notizia sul suo profilo Twitter: “La prima moneta della collezione numismatica del 2017 è dedicata a Venezia. Orgogliosi e fieri di rappresentare l'Italia nel mondo”.
Anche l’ex viceministro dell’Economia Enrico Zanetti, veneziano, ha espresso compiacimento dal suo profilo Fcebook: “Come presidente fino allo scorso 4 dicembre del Comitato per il conio istituito presso il Ministero dell’Economia, ho avuto il piacere e l’onore di scegliere le monete di corso legale e da collezione numismatica che la Zecca dello Stato emetterà nel 2017. Sono contento dell’entusiamo con cui Venezia sta accogliendo la scelta di celebrare i 400 anni della Basilica di San Marco con la moneta da 2 euro. Già nelle scorse settimane avevo anticipato la notizia e il bozzetto al Patriarca Moraglia, ora la notizia è ufficiale”.
La Zecca ha preparato anche un cofanetto per collezionisti, che sarà presentato il 3 febbraio al World Money Fair di Berlino, considerato
dagli appassionati di monete uno tra i più importanti appuntamenti numismatici al mondo. Venezia è la prima città ad essere raffigurata, con il suo monumento-simbolo, quello più visitato da turisti di ogni parte del mondo, sulle nuove monete da due euro.

Restyling moneta da 2 euro, perchè la Zecca omaggia la Basilica di S. Marco

Nel 2008 Austria, Italia, Portogallo, San Marino e Città del Vaticano hanno modificato il lato comune. Queste nuove facce hanno sostituito le mappe politiche risalenti al periodo dell'UE a quindici membri con mappe geografiche dell'Europa occidentale. Inoltre, il disegno sulle monete da 10, 20 e 50 cent, pur volendo simboleggiare gli Stati dell'Unione europea che si riuniscono, sembrava invece esaltare la divisione dei Paesi, ciascuno dei quali era raffigurato come un'isola staccata dai confinanti.
La nuova moneta da due euro è stata realizzata dall’artista Luciana De Simoni che tre anni fa aveva disegnato per la Zecca la moneta commemorativa da 2 euro delle monete euro italiane commemorando il duecentesimo anniversario della fondazione dell'Arma dei Carabinieri e mostra appunto l’effigie marciana in una visione frontale, circondata da una corona di stelle.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...