Flagello morbillo su Padova, grave 27enne: appello ai richiami

01 aprile 2017 ore 16:44, Americo Mascarucci
A Padova cresce l'allarme morbillo in seguito al ricovero di un ragazzo di 27 anni aagli Ospedali riuniti Padova Sud di Monselice. Il giovane attualmente si trova in rianimazione per insufficienza respiratoria grave per polmonite interstiziale. "Le condizioni sono gravi ma stabili- spiega in una nota la Ulss 6 Euganea - Il ragazzo aveva ricevuto una sola dose di vaccino contro il morbillo nel 1991, anziché due come previsto. La polmonite è una delle complicazioni previste nei malati di morbillo".
Proprio a Padova nei giorni scorsi era stato lanciato l'allarme dopo che da una rilevazione era emerso che nel solo mese di marzo  si erano registrati più di 30 casi.
Stando a quanto riferito dalla direzione del settore prevenzione dell'Usl 6 Euganea il virus arriverebbe dall'Est Europa in particolare dalla Romania. Per questo presso il Comando provinciale dei Carabinieri di Padova si è svolto nei giorni scoesi un corso di formazione sul tema "la prevenzione delle malattie infettive". L'attività di formazione ha coinvolto 50 carabinieri.
L’azienda sanitaria ha inoltre comunicato che dal 22 marzo sono stati segnalati al Dipartimento di prevenzione della Ulss 6 Euganea 34 casi di morbillo che riguardano 21 bambini e 13 adulti. Altri 2 casi sono sospetti. Complessivamente sono 13 i ricoverati, di cui 5 bambini. 

L'IMPORTANZA DEL RICHIAMO
La vaccinazione trivalente contro morbillo-parotite-rosolia è stata inclusa nel 1999 nel calendario nazionale delle vaccinazioni raccomandate, ma l'adesione non raggiunge gli obiettivi previsti. 
"Sulla prima dose di vaccino - abbiamo coperture pari all'88%, ben al di sotto dei valori superiori al 95% richiesti dall'OMS. E la percentuale scende ancor di più per la seconda dose, per cui i dati disponibili mostrano coperture di circa l'83%" denunciano gli esperti.
In base ai dati relativi al 2011 e diffusi dall'Istituto Superiore di Sanità, solo il 28% delle Asl italiane aveva raggiunto l'obiettivo di copertura per la prima dose e meno del 5% per la seconda. 
Flagello morbillo su Padova, grave 27enne: appello ai richiami

I DATI
"In Italia i contagiati sono già arrivati a 1.566 da gennaio a fine settembre 2014 e il 20% dei casi registrati nel 2013 ha avuto complicanze di tipo neurologico". Questo stando ai dati diffusi settimanalmente dal Ministero della Salute e tutto sembra condurre in un'unica direzione: c'è un'epidemia grave che non cennerebbe a diminuire. 
Da gennaio 2017, secondo il Ministero della Salute, è stato registrato un preoccupante aumento del numero di casi. Il bollettino pubblicato il 29 marzo sul sito del Ministero e su quello dell’ Istituto superiore di sanità, non lascia spazio a dubbi: a fronte degli 844 casi segnalati in tutto il 2016, nei primi tre mesi di quest’anno ne sono già stati registrati 1.010 – la maggior parte in Piemonte, Lombardia, Toscana, Lazio e Abruzzo.
Solo nelle ultime settimane si sono registrati oltre 50 casi, il 33% dei casi con complicanza. 
Per gli esperti servirebbero più campagne informative e maggiori investimenti sulle  strategie di richiamo per sensibilizzare i genitori anche degli adolescenti e ricordare loro che il morbillo, lungi dall'essere innocuo, può associarsi a morte o esiti permanenti.

#morbillo #padova #27enne

caricamento in corso...
caricamento in corso...