Caso Ricci-Lgbt, Meluzzi: "Mettano sotto indagine anche me. Sarebbe radiazione dal nulla"

11 maggio 2017 ore 13:06, Americo Mascarucci
Ha parlato di mamma e papà secondo chi lo difende. Propone teorie riparative secondo la comunità Lgbt. Giancarlo Ricci, psicoterapeuta contro l'omogenitorialità è sotto indagine da parte dell'Ordine degli psicologi della Lombardia per le sue tesi e dovrà comparire davanti ai suoi colleghi per spiegarsi e difendersi. Lo psicologo che era stato ospite di una trasmissione televisiva sulle unioni civili, lo scorso anno su Rete 4 aveva espresso la propria opinione scientifica contraria alla legge e numerosi sono stati nel tempo i suoi studi specialistici. La vicenda in queste ore sta sollevando polemiche su polemiche, anche perché Ricci è stato anche giudice presso il Tribunale dei minori di Milano. IntelligoNews ha voluto sentire l'opinione di un collega, Alessandro Meluzzi. 

Caso Ricci-Lgbt, Meluzzi: 'Mettano sotto indagine anche me. Sarebbe radiazione dal nulla'

Un procedimento disciplinare perché mamma e papà sarebbero essenziali per un bambino. Secondo chi difende il dottor Ricci sta accadendo questo. Ha letto della vicenda professionale del suo collega, che ne pensa? 
"Allora, se fosse così, mi auguro che mettano sotto "inchiesta" anche me perché non sostenere, dopo anni e anni di studi di psicologia dell'età evolutiva e di psicanalisi, che le due figure genitoriali sono importanti per lo sviluppo del bambino mi pare semplicemente una follia tecnica, ideologica, scientifica e anche umano-esistenziale. Quindi se qualcuno lo ha messo sotto procedimento, io mi auguro che venga messo sotto inchiesta chi lo ha messo sotto inchiesta innanzitutto dalla logica e dal buon senso oltre che da un minimo di sapienza professionale, prima ancora che da qualsiasi altro ordine, che in questo caso invece che a un ordine mi sembrerebbe assomigliare ad un disordine". 

Quindi lei dà la sua solidarietà al dottor Ricci? 
"Certo, ha tutta la mia solidarietà di uomo, di medico e di psicologo". 

Sarebbe disposto alla radiazione pur di portare avanti tesi ormai così contro corrente? 
"Non sono contro corrente e non credo che andremo mai incontro alla radiazione. Se andiamo incontro alla radiazione la nostra povera civiltà del diritto è finita. In questo caso sarebbe la radiazione dal nulla". 

Caso Ricci-Lgbt, Meluzzi: 'Mettano sotto indagine anche me. Sarebbe radiazione dal nulla'
caricamento in corso...
caricamento in corso...