Vittoria di Trump, ok a Muslim ban da Corte suprema: stop a migranti

13 settembre 2017 ore 10:33, Americo Mascarucci
Vittoria di Donald Trump sul Muslim ban, il bando che impedisce l'ingresso negli Stati Uniti ai rifugiati di sei paesi musulmani. Misura che il presidente aveva annunciato in campagna elettorale e che era stata subito adottata a poche settimane dal'insediamento, trovando però l'opposizione dei tribunali federali che ne avevano limitato l'efficacia. Ora la Corte suprema degli Stati Uniti con un ordine di emergenza ha bloccato in via definitiva la decisione di un tribunale federale che da domani sarebbe entrata in vigore e avrebbe permesso a circa 24mila rifugiati già sottoposti a controlli di entrare in Usa.
Vittoria di Trump, ok a Muslim ban da Corte suprema: stop a migranti

IL CASO
Il bando riguarda la concessione di visti per gli ingressi da Somalia, Iran, Sudan, Libia, Yemen, Siria, e il blocco temporaneo di tutti i rifugiati, mentre nella versione precedente Trump prevedeva porte chiuse anche per l'Iraq (e a tempo indeterminato per i siriani fuggiti dalla guerra). I tribunali avevano inserito una serie di limitazioni al bando stabilendo che questo non poteva essere applicato se un'agenzia di ricollocamento avesse promesso ai rifugiati di offrire loro lavoro. In base a queste limitazioni sarebbero dovuti entrare negli Usa circa 24mila migranti ma la decisione della Corte Suprema ha di fatto bloccato l'efficacia della precedente sentenza emessa dai giudici di appello. I giudici supremi hanno stabilito che il Muslin ban è legittimo nel momento in cui lo stesso Trump ha escluso dal bando i rifugiati in fuga da Iraq e Siria paesi in cui c'è la guerra.  
La Corte Suprema adesso sentirà le parti coinvolte nella disputa legale riguardante il travel ban il 10 ottobre prossimo. Trump vorebbe che il divieto durasse per 90 giorni per i cittadini dei sei paesi nel mirino e 120 giorni per i rifugiati. Così facendo, sostiene il presidente americano, il Paese avrebbe tempo per valutare le procedure di controllo. Al momento però il provvedimento potrà essere adottato come stabilito dall'amministrazione Usa e quindi non potranno entrare nel paese rifugiati dai paesi inseriti nella lista nera. 

#muslimban #trump #supremacorte

caricamento in corso...
caricamento in corso...