Carcere contro fake news? Fusaro: "Legge liberticida. Siamo tutti la blogger di Cuba"

16 febbraio 2017 ore 14:34, Adriano Scianca
Presentato al Senato il disegno di legge contro la diffusione delle bufale online. Il filosofo Diego Fusaro commenta: "Questa legge va a restringere la libertà di espressione. Chi decide cosa è verità? Le teorie di Marx sulla lotta di classe sono verità o bufala?".

Carcere contro fake news? Fusaro: 'Legge liberticida. Siamo tutti la blogger di Cuba'

Un ddl intende punire chi diffonde "notizie false, esagerate o tendenziose". Cosa ne pensa?

«Questa legge va a restringere la libertà di espressione. Con la scusa delle bufale va a perseguitare ogni pensiero non allineato. Stanno perdendo il consenso e quindi devono ricorrere al dominio nella forma più violenta. È un disegno di legge criminale e liberticida».

Il concetto di verità che vogliono difendere dalle “bufale” è filosoficamente fondato?

«Più che altro il concetto di verità non implica la persecuzioni in termini legali, giuridici e carcerari di chi è fuori dalla verità, quand'anche ammettessimo che chi diffonde bufale fosse lontano dalla verità. La verità implica un confronto e un dialogo socratico e non la persecuzione violenta di chi è nella non-verità».

È una china pericolosa...

«Certo. Chi decide cosa è verità? Le teorie di Marx sulla lotta di classe sono verità o bufala? I testi sacri sono una bufala o una verità? La legge presuppone che ci sia un ministero della verità orwelliano. In confronto Hitler e Stalin sembrano dei liberali».

Peraltro la legge colpirebbe solo i blog, non i giornali.

«Difendono la falsità organizzata del totalitarismo liberal-libertario. Per anni ci hanno parlato della blogger di Cuba oppressa dall'efferato tiranno Fidel Castro, ora siamo tutti nella condizione della blogger di Ciba nel bel mezzo dell'Occidente. Peraltro a Cuba almeno i diritti sociali minimi erano garantiti a tutti».

Anche la Boldrini ha scritto a Zuckerberg per chiedere che Facebook censuri di più.

«La Boldrini come la Kyenge o come la Santanché ogni volta che parlano offende l'intelligenza. E questa non è una bufala. È ovvio che se censuri una volta finirai per censurare tutti coloro che non siano omologati all'ordine stabilito. È il motivo per cui le idee si censurano con le idee»
#Fusaro #fakenews #bufale
caricamento in corso...
caricamento in corso...