Trump sconfigge i Sioux anti-oleodotto: campo sgomberato fra le fiamme - VIDEO

24 febbraio 2017 ore 9:35, Americo Mascarucci
Alla fine non è rimasto altro da fare che arrendersi. I Sioux di Standing Rock che si opponevano al passaggio di un oleodotto sul territorio della loro riserva, nel North Dakota, hanno perso la battaglia. A fine 2016 Barack Obama aveva deciso di non concedere all’azienda costruttrice il permesso di realizzare l’opera, per la quale era stato studiato un percorso alternativo. Ma Donald Trump come promesso in campagna elettorale ha ribaltato il tavolo e ha concesso il via libera all’infrastruttura. 
Una decina di persone sono state arrestate per essersi rifiutate di lasciare il campo di proteste di Cannon Ball. 
Trump sconfigge i Sioux anti-oleodotto: campo sgomberato fra le fiamme - VIDEO

Ultimatum di Trump
Trump aveva lanciato un ultimatum, intimando ai manifestanti, in gran parte nativi della tribù dei Sioux, di lasciare l'insediamento. 
Secondo quanto riferiscono le autorità, la maggior parte degli occupanti è andata via senza opporre resistenza. Le operazioni di sgombero andranno avanti per tutta la giornata, per consentire poi la pulizia del campo. 
L’oleodotto dovrebbe essere lungo circa 2mila chilometri e attraversare quattro Stati trasportando il greggio alle raffinerie dell’Illinois.

L'allarme ambientalista
Indiani e attivisti denunciano come la parte sottomarina del tracciato metta a rischio il bacino idrico delle comunità, senza contare la violazione di terreni e luoghi sacri Sioux. 
Il governatore del North Dakota Doug Burgum ha sottolineato che le poche decine di manifestanti rimasti questa volta non saranno arrestati. L'addio si sta svolgendo sostanzialmente in modo tranquillo anche se nell'abbandonare l'accampamento alcuni attivisti hanno dato fuoco ai tende alle baracche.
Burgum aveva firmato l’ordine di evacuazione di emergenza la scorsa settimana, dicendo di averlo fatto per consentire alla Energy Transfer Crude Oil, la società dietro al progetto dell’oleodotto, di rimuovere i rifiuti dalla zona del campo Oceti Sakowin e renderla più sicura dal punto di vista idrogeologico. 
Le temperature piuttosto elevate delle ultime settimane hanno accelerato lo scioglimento della neve e aumentato il rischio di inondazioni. 
#trump #sioux #proteste


caricamento in corso...
caricamento in corso...