Allarme Gratteri, Rizzo (Pc): "Per cercare la Mafia seguire i soldi: oggi sono i migranti"

24 maggio 2017 ore 14:43, Andrea Barcariol
"La ‘ndrangheta usa i migranti per l’agricoltura. Comprano latifondi per ottenere contributi europei e nei campi lavorano molti extracomunitari pagati 20 euro al giorno, di cui 5 vanno al caporale". Le parole del Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri, sui migranti, hanno fatto molto discutere l'opinione pubblica. Intervistato da Intelligonews, il segretario del Partito Comunista, Marco Rizzo ha detto la sua su questo delicato argomento.

Allarme Gratteri, Rizzo (Pc): 'Per cercare la Mafia seguire i soldi: oggi sono i migranti'
Dalle parole di Gratteri pare chiaro che i migranti siano un business. Cosa ne pensa?

"Certamente questo è un fenomeno complesso e globalizzato. Il terzo e quarto mondo vengono espropriati delle proprie risorse dai Paesi imperialisti che fanno anche la guerra in quei luoghi. Questa situazione è voluta per costruire un esercito industriale di riserva, come diceva Marx, con il fine ultimo di ridurre i salari e lo stato sociale nei Paesi dove arriva l'ondata di migranti. E' chiaro che quando ci sono dinamiche di puro profitto sono presenti anche le mafie. Mi fa sorridere quando si parla di lotta per la legalità, perché finché c'è il capitalismo è chiaro che ci sarà sempre l'illegalità. Questo accade quando il profitto è l'elemento dominante nella costruzione della società. E' stato detto saggiamente che per cercare la Mafia bastava seguire i soldi".

Gratteri ha affermato: "Per frenare l’ondata migratoria gli uomini dell’intelligence italiana dovrebbero andare nei Paesi africani, è lì che dobbiamo andare a lavorare". Come giudica la proposta avanzata dal Procuratore?

"Il nodo è sempre quello, noi dovremmo avere una società globale indirizzata verso altre strade. Per prima cosa non fare più le guerre in quelle terre e quindi, ad esempio, non attaccare Assad che è l'unico che si batte ancora contro il terrorismo. Seconda cosa: evitare lo sfruttamento totale delle risorse di quei Paesi che vengono distrutti da coloro che gli portano via tutto. Tutto ciò, chiaramente, genera delle grandi migrazioni. Se queste due cose venissero fatte credo che nel giro di 10/15 anni il problema dell'immigrazione sarebbe risolto. Proprio di questo discuteremo nel corso della nostra critica al G7, che faremo attraverso un convegno internazionale che si terrà a Giardini Naxon sabato 27 maggio, alle 11, presso l'Hotel Assinos".

E' sempre la magistratura a dettare l'agenda politica?

"La politica non esiste più, è stata l'economia a dettare i rapporti di forza, non solo in Italia. Per questo motivo la politica talvolta viene sostituita anche dalla magistratura".

#gratteri #migranti #rizzo
caricamento in corso...
caricamento in corso...