Incontro Soros-Gentiloni, Blondet: "Se fosse collegato alle vicende di Alitalia?"

04 maggio 2017 ore 13:52, Americo Mascarucci
"E se dietro la visita di Soros ci fosse anche qualche collegamento con le vicende di Alitalia?". A gettare sul tavolo questa nuova ipotesi sull'incontro fra George Soros e il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni è ad Intelligonews il giornalista e scrittore Maurizio Blondet che tuttavia non esclude nemmeno che il magnate americano possa essere venuto per altri interessi di carattere finanziario e geopolitico.
Incontro Soros-Gentiloni, Blondet: 'Se fosse collegato alle vicende di Alitalia?'

Vede coincidenze sul fatto che la visita di Soros a Roma avvenga mentre divampa lo scandalo delle Ong?

"Secondo me le ragioni della visita di Soros possono essere due. Intanto fa riflettere il fatto che Gentiloni abbia cercato di tenere nascosto questo incontro, scoperto mi pare da un giornalista de La7: questo ha poi chiesto conferma al Premier che a quel punto non ha potuto negare. Soros può essere venuto in Italia per chiedere rassicurazioni circa l’inchiesta in atto a Catania sulle Ong e conoscere cosa intende fare il Governo italiano. Oppure perché ha paura".

Paura di cosa scusi?

"Sta perdendo terreno. Negli ultimi tempi si sono verificati eventi che lui non si aspettava o che ha addirittura osteggiato, vedi la vittoria di Trump in America. Quindi va in giro per il mondo in cerca di alleati. Poi non sottovaluterei certe operazioni in corso nei Balcani che lo vedono protagonista".

Operazioni di che tipo?

"Soros sta tentando a mio giudizio una grande operazione di sovversione in tutta l'area balcanica, sta istigando la minoranza albanese in Macedonia, nel Kosovo, in Montenegro, operazioni pericolosissime perché alcuni di questi paesi stanno nella Nato. L'Italia potrebbe quindi essere un potenziale alleato".

Che cosa potrebbe aver detto quindi a Gentiloni in sostanza?

"Mi immagino che come prima cosa abbia chiesto al Premier notizie sull'inchiesta di Catania sulle Ong e subito dopo abbia preteso garanzie in tal senso. Poi non escluderei che il discorso possa essersi spostato su altri ipotetici affari visto che Soros è un dispensatore di miliardi". 

Ma quali interessi potrebbe avere Soros in Italia?

"Sarà interessato probabilmente a qualche investimento mordi e fuggi. Forse sarà una pura coincidenza, ma oltre alla vicenda delle Ong in questi giorni c'è in ballo anche il destino di Alitalia. Per Gentiloni si tratta di una vicenda molto delicata e difficile da gestire. Alitalia è un fallimento colossale di questo Governo che non sa come uscirne. Non escluderei si sia parlato anche di aerei. Ma naturalmente possiamo fare soltanto delle ipotesi, visto che nessuno di noi ha avuto la possibilità di trovarsi in quella stanza".  

caricamento in corso...
caricamento in corso...