India, video choc con cani blu come i puffi: a Mumbai fiume fa paura

23 agosto 2017 ore 13:44, Micaela Del Monte
Cani blu a Mumbai. Non è il tutolo di un film o di una canzone, ma è la terribile situazione in cui i randagi della città indiana vivono a causa dell'inquinamento. Per le strade di Mumbai infatti molti cani sono stati immortalati con il manto color cielo suscitando non poco scalpore e curiosità. La causa di tutto sono i coloranti rilasciati nelle acque del fiume Kasadi da un'azienda che ora, dopo giorni di segnalazioni e denunce da parte di residenti e ambientalisti, è stata finalmente chiusa dalle autorità indiane. 

LE INDAGINI
A metà agosto diversi randagi erano diventati azzurri a causa dei rifiuti non trattati scaricati nelle acque del fiume locale dove gli animali vengono spesso visti nuotare. Le loro foto impressionanti, diffuse sui social network con l'hashtag #bluedogs, raccontavano per prime quello che stava accadendo in quell'area di produzione industriale.
 
CHOC A MUMBAI 
"È stato scioccante vedere come la pelliccia bianca del cane era diventata completamente azzurra" ha dichiarato ai giornali indiani Arati Chauhan, capo della Navi Mumbai Animal Protection Cell. "Noi abbiamo scoperto cinque cani colorati e abbiamo chiesto al comitato di controllo dell'inquinamento di agire contro le industrie che scaricavano rifiuti dannosi".   

I TEST 
La Navi Mumbai Municipal Corporation ha effettuato alcuni test sulla qualità delle acque. Secondo la relazione diffusa dall'Hindustan Times, la concentrazione dell'ossigeno richiesto per sostenere la vita acquatica (BOD) era altissima, pari a 80 milligrammi al litro (mg/L). Anche i livelli di cloruro, che sono tossici e danneggiano la vegetazione, la vita acquatica e la fauna selvatica, erano elevati.

<
>
caricamento in corso...
caricamento in corso...