Discorso di Rajoy, a Puigdemont: "Deliberata confusione, se non è legale non è democratico"

11 ottobre 2017 ore 16:31, intelligo
 I leader catalani "hanno portato avanti un attacco assolutamente sleale e pericoloso " all'unità spagnola e alla "convivenza pacifica tra i cittadini": il discorso del premier spagnolo Mariano Rajoy che è intervenuto al Parlamento spagnolo per riferire sugli ultimi sviluppi della crisi in Catalogna, è duro più di prima. "Nelle strade della Catalogna abbiamo visto le drammatiche conseguenze della violazione della legge", ha detto il premier spagnolo aggiungendo che "quello che non è legale non è democratico" e "questo referendum è illegale" e "ha fallito". Pertanto, ha detto ancora, non può essere utilizzato per portare avanti l'indipendenza della Catalogna.
Discorso di Rajoy, a Puigdemont: 'Deliberata confusione, se non è legale non è democratico'

PALLA A PUIGDEMONT 
A questo punto riferisce Rajoy "abbiamo chiesto al governo della Generalitat che confermi se ha dichiarato l'indipendenza della Catalogna, a seguita della deliberata confusione generate ieri. La risposta che darà (il presidente Carles) Puigdemont segnerà il futuro degli eventi. Il ritorno alla legalità è nelle sue mani. Questo referendum illegale per violare la nostra Costituzione, l'unità della Spagna e lo Statuto della Catalogna è fallito clamorosamente e nessun risultato può servire a legittimare l'indipendenza della Catalogna o altro".

DIALOGO 
Rajoy si è detto sempre aperto a incontrare Puigdemont: "Da parte mia sono stato sempre aperto al dialogo e ho sempre mostrato disposizione a capirci. Se avessero voluto collaborare non avrebbero dovuto convocare le elezioni nel 2012 ed il referendum". 

DEMOCRAZIA
"E' un momento grave per la nostra democrazia" ha poi dichiarato Mariano Rajoy perché "si stanno mettendo in discussione i principi di una società democratica".  A riprova della situazione drammatica anche "la Commissione segue da vicino la situazione in Spagna e ribadisce la sua richiesta del rispetto dell'ordine costituzionale spagnolo"ha dichiarato il vicepresidente della Commissione europea, Valdis Dombrovskis,  che ha espresso "fiducia" nel premier Mariano Rajoy, assicurando che il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, è in "costante contatto con lui".

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...