Renzi querela a Travaglio che querela Renzi. Ora Carabinieri alla Consip

13 aprile 2017 ore 12:02, intelligo
Il caso Consip si arricchisce di querele. Uno scambio di accuse che rischia di finire dritto in tribunale. È ormai alta tensione tra Matteo Renzi e Marco Travaglio. L’ex presidente del Consiglio ha attaccato il direttore del Fatto Quotidiano per quanto scritto sul presunto coinvolgimento del padre nell’inchiesta. Dal canto suo, il giornalista non ha perso tempo per partire al contrattacco. E' di ora la notizia che la procura di Roma avrebbe ordinato ai carabinieri del nucleo investigativo di acquisire nuovi atti negli uffici della centrale acquisti dello Stato. Come riporta il Corriere della Sera "il provvedimento è stato preso dopo gli ultimi sviluppi dell’inchiesta che ha portato all’iscrizione nel registro degli indagati del capitano dell’Arma Gianpaolo Scafarto con l’accusa di falso ideologico e falso materiale per aver manipolato almeno due elementi dell’indagine sull’imprenditore Alfredo Romeo e su Tiziano Renzi, padre dell’ex premier Matteo".
Renzi querela a Travaglio che querela Renzi. Ora Carabinieri alla Consip
Travaglio-Renzi
IL CASO – L’acquisizione degli atti riguarda l’appalto Fm4 al quale avrebbe partecipato anche l’imprenditore Alfredo Romeo e per il quale avrebbe esercitato pressioni su Tiziano Renzi sul faccendiere Carlo Russo. Il decreto di esibizione firmato dal pubblico ministero Mario Palazzi riguarda tutte le offerte per l’assegnazione dell’appalto da 2,4 miliardi di euro. Intervenuto a ‘Otto e mezzo’ ieri sera, Renzi è tornato sull’inchiesta e sulla clamorosa svolta assunta in seguito al fascicolo aperto dalla procura di Roma nei confronti del capitano del Noe, Gianpaolo Scarfato, sospettato di aver attribuito all’imprenditore Alfredo Romeo una frase, relativa a un incontro con Tiziano Renzi, padre dell’ex leader Pd, che sarebbe stata invece pronunciata dall’ex parlamentare Italo Bocchino. 

RENZI – Davanti alle telecamere  l'ex premier ha ribadito la sua fiducia nella giustizia, attaccando però senza mezzi termini il direttore del Fatto Quotidiano reo, a suo dire, di aver mistificato i fatti: “Non do giudizi su quello che è accaduto, ma il tempo del buonismo è finito. Mantengo la mia posizione, ma non ho mai pensato di mettere in discussione i corpi dello Stato né ho mai fatto polemica. Certo però che “se una falsificazione c’è stata è grave. La verità verrà a galla”. E aggiunge: “Sono pronto a chiedere un risarcimento danni a tutti quelli che li hanno combinati”. Tra questi, nel mirino dell’ex premier è finito anche Marco Travaglio: “Avrebbe potuto chiedere scusa a mio padre per aver scritto cose false, ma lo farà in tribunale – l’affondo di Renzi - Invece di fare il Fatto quotidiano fa il 'Falso quotidiano'”. 

ANCHE I CINQUE STELLE NEL MIRINO - Renzi non ha risparmiato nemmeno i Cinque Stelle, accusati di usare
Renzi querela a Travaglio che querela Renzi. Ora Carabinieri alla Consip
Renzi-Travaglio
il web “in modo squallido facendo credere che ci sia già una condanna. Se vogliono attaccarmi giochino pulito”. Il riferimento riguarda anche il presunto scambio tra il salvataggio del quotidiano L’Unità e un giro di appalti in Kazakistan, raccontato dalla trasmissione Report: “Non sarò mai uno di quelli che vive di complotti. Credo che la verità verrà a galla, ma mi sentirei un omuncolo se oggi facessi quello che dice 'ah, avete visto...'".

TRAVAGLIO CONTRATTACCA – Dal canto suo, Travaglio ha risposto per le rime all’ex presidente del Consiglio: “Non sono spaventato dalle minacce di questo bulletto e della sua famigliola", ha scritto nel suo editoriale sul Fatto, annunciando la denuncia per aver "diffamato" il suo giornale: "Non mi meraviglierò - continua - della sua assenza al Tribunale né lo accuserò di 'scappare': preferirò credere che abbia finalmente deciso di mantenere la leggendaria promessa di ritirarsi a vita privata in caso di sconfitta al referendum costituzionale".

#consip #renzi #travaglio 

di Antonino Sambataro
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...