Macron e Trump, è scacco alla Merkel: a Parigi più vicini anche sul clima

14 luglio 2017 ore 11:10, Americo Mascarucci
Dopo il grande gelo dei mesi scorsi è arrivata la distensione fra il presidente Usa Donald Trump ed il presidente francese Emmanuell Macron. Donal infatti si trova a Parigi per affrontare con il nuovo inquilino dell'Eliseo i principali nodi di carattere internazionale. E a giudicare dalle dichiarazioni ufficiali sembra che fra Usa e francia l'intesa sia molto meno distante di quanto si potesse immaginare. Addirittura qualche timido segnale di accordo potrebbe configurarsi anche sul clima, il principale terreno di scontro fra Trump e il resto del mondo. Trump ha più volte annunciato di voler ridiscutere gli accordi di Parigi, ma ora questa sua posizione potrebbe anche non essere più così drastica come sembrava.
Macron e Trump, è scacco alla Merkel: a Parigi più vicini anche sul clima

L'INTESA - Sicuramente fra Trump e Macron c'è forte intesa sulla lotta al terrorismo ma questa di per sè non sarebbe nemmeno una novità: "Vogliamo essere uniti contro i nemici dell'umanità e rompere i loro legami con le fonti di finanziamento e con le loro reti - hanno dichiarato congiuntamente - vogliamo sconfiggere il terrorismo e stiamo facendo progressi". Intesa anche sul destino di Bashar Al Assad. 
Tanto Trump che Macron hanno convenuto che in Siria non vi potrà essere pacificazione fino a quando Assad sarà al potere e sono tornati a minacciare il presidente siriano manifestando la volontà di una risposta congiunta, molto dura, qualora tornasse ad utilizzare armi chimiche contro i civili. Sulla Libia, in particolare Macron ha parlato di "iniziative diplomatiche forti e di una visione comune per contrastare ogni forma di destabilizzazione". Su Iraq e Siria c'è poi la volontà di guidare insieme la transizione post guerra attraverso una road map da concordare e coordinare insieme.
Restano le distanze sul clima. Ancora non c'è un accordo anche se Trump arriva a dire che "qualcosa potrebbe accadere". Insomma nulla può essere dato per scontato. "Discuteremo - ha detto Trump - e se arriveranno soluzioni saremo tutti contenti". 
Appare tuttavia evidente come Macron con questa mossa si sia di fatto accreditato quale interlocutore privilegiato degli Usa in Europa. Visti i pessimi rapporti fra Trump e Merkel, Macron è sembrato giocarsi pienamente tutte le sue carte. E insieme Usa e francia sembrano aver fatto scacco alla Germania. Trump da oggi sa con chi parlare. 

#macron #trump #accordo #clima
caricamento in corso...
caricamento in corso...