Manovra in primo piano: qual è la legge di Bilancio all'esame del Cdm

16 ottobre 2017 ore 10:19, intelligo
Dopo l'approvazione del dl collegato di venerdì scorso, oggi all'esame del Cdm c'è la legge di bilancio. E' possibile che venga esaminata anche la questione del 'golden power' nell'ambito della vicenda Telecom-Vivendi Tutto questo mentre i riflettori sono anche puntati sul nuovo incontro fra il ministro del lavoro Giuliano Poletti e i leader Cgil, Cisl e Uil, Susanna Camusso, Annamaria Furlan, Carmelo Barbagallo su lavoro e previdenza. 
Manovra in primo piano: qual è la legge di Bilancio all'esame del Cdm
LAVORO
Ma proprio a proposito di lavoro, tre sono gli sgravi contributivi più importanti sul tavolo e che riguardano le assunzioni  dei giovani: 

1) Ampliamento d'età rispetto a decontribuzione del 50% triennale per l’assunzione di soggetti fino a 35 anni e solo per il 2018 (verrebbe dunque superato il limite 29 anni finora previsto in sede propositiva). Rimane in piedi l'ipotesi nel 2019 da applicare fino ai 29 anni. 
2) Sgravio totale triennale per l’assunzione di giovani assunti entro 6 mesi dal conseguimento del titolo di studio se avevano svolto apprendistato o alternanza scuola lavoro presso la stessa azienda.
3) Agevolate sia le  assunzioni  a tempo indeterminato che  le conversioni da contratto a termine a contratto a tutele crescenti.

SANITA' 
Importante l'apertura del Governo al superticket da 10 euro. Obiettivo: una riduzione graduale o selettiva dei precedenti.

BANCOMAT: Basta con l'assenza di Bancomat nelle attività commerciali. Saranno previste multe per chi non è attrezzato con i pos per i pagamenti. Si attende la precisazione delle categorie coinvolte. Anche riguardo la fatturazione elettronica obiettivo è estenderla ai privati, prevista attualmente nei rapporti con la P.A, misura che potrebbe essere inserita in manovra.

IVA
Lo stop alle clausole di salvaguardia su questa imposta riguarda la maggioranza delle risorse della manovra. 10 miliardi verranno acquisiti dalla maggiore flessibilità sul deficit concordata con l'Europa (lo 0,6% del Pil) e serviranno a cancellare le clausole di salvaguardia sull'IVA. 

POVERTA':  600 milioni destinati a finanziare il reddito di inclusione e le misure per la lotta alla povertà.

BRUXELLES

All'Europa entro il 15 ottobre (in questo caso sarà lunedì, cadendo la data in un giorno festivo) sarà inviato il Draft budgetary plan, con tutti gli interventi di politica economica destinati all'anno 2018 e raccolti in un documento. lunedì. Il disegno di legge, invece, dovrà essere inviato alle Camere entro il 20 ottobre. 

#manovra #legge #bilancio #cdm
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...