Non passa l'Italicum bis, testo base ritirato. Il Pd fa lo sgambetto

17 maggio 2017 ore 10:05, intelligo
Il Pd fa saltare il banco in commissione Affari costituzionali della Camera, arriva il suo no all'Italicum bis e il relatore Andrea Mazziotti  non può che prenderne atto, tocca al capogruppo Emanuele Fiano nel suo intervento ha dichiarato: Non siamo favorevoli al testo che lei ha presentato mentre proponiamo come testo base la nostra proposta di un sistema al 50% collegi e 50% proporzionale". 
Poi la sferzata finale: "Domani depositeremo il testo base con la proposta del Pd, quando sarà stato nominato il relatore".
Da qui l'idea balenata a Mazziotti di lasciare la veste di relatore, ma ancora non è confermata: "Non ho intenzione di portare avanti un testo che il Pd non approva, perché non sono un incosciente". Dopo il no al testo base di Pd, si sono aggiunti i pareri negativi anche di Lega, Svp e Ala. A quel punto Mazziotti ha deciso così: "Ritiro il testo base e mi prendo fino a domani per valutare se restare relatore".

La Consulta il 25 gennaio scorso aveva dichiarato illegittimo il ballottaggio previsto dall'Italicum salvando nel contempo il premio di maggioranza che la legge attribuisce al partito che supera il 40% dei voti. La Corte Costituzionale aveva dichiarato illegittima anche la disposizione che consentiva al capolista eletto in più collegi di scegliere a sua discrezione il collegio d'elezione. Partendo da questi punti il presidente Mazziotti aveva elaborato un testo che, recependo le correzioni della Consulta, recuperava ciò che dell'Italicum era stato giudicato ammissibile estendendo la legge anche al Senato. 
Ora di fronte al no del Pd, Mazziotti pensa alle dimissioni.

#leggeelettorale  #mazziotti #pd


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...