Referendum, la veneta Puppato (Pd): "Cosa rispondo a Berlusconi e il vero motivo del voto"

18 ottobre 2017 ore 16:37, Andrea Barcariol
Berlusconi sempre più schierato al fianco di Maroni per l'autonomia di Veneto e Lombardia in vista del voto di domenica sul referendum. Non solo. L'ex cavaliere rilancia: "Vogliamo proporlo per tutte le regioni italiane: spostare la competenza di 11 materie dal centro alla sede giusta, quella regionale". Su questo tema Intelligonews ha intervistato Laura Puppato, parlamentare del Pd.

Referendum, la veneta Puppato (Pd): 'Cosa rispondo a Berlusconi e il vero motivo del voto'
Come giudica questa dichiarazione di Berlusconi?


"In questo modo moltiplicheremo le scemate. L'unica regione che si è mossa nel solco dell'art. 116 della Costituzione è l'Emilia Romagna che sottoscriverà un primo importante accordo in relazione alle deleghe in aumento e non passerà attraverso un referendum che è un inutile costo ed è estremamente vago. Chiedere se vogliamo maggiore autonomia è come domandare se fa piacere che sorga il sole. Per questo si spenderanno 15 milioni di euro nel Veneto e 30 milioni in Lombardia, per una domanda vuota e banale che mette in discussione l'intelligenza degli elettori".

Berlusconi sostiene che anche molti sindaci del Pd voteranno per l'autonomia. Lei che in Veneto ha il polso della situazione cosa è d'accordo?

"E' evidente che ci sono alcune regioni italiane che hanno il titolo per ottenere alcune deleghe. Io ho visto la richiesta dell'Emilia Romagna per le quattro materie nelle quali chiede di avere maggior autonomia: tra cui lavoro, ricerca, beni ambientali. E' una richiesta che ci sta perché sono materie che penso si possano gestire meglio in prossimità dei cittadini. Sono deleghe che comunque non prevedono maggiori risorse, lo dice la Costituzione. In Lombardia e Veneto invece c'è una semplice, banale, domanda. Io invece vorrei capire bene di quale autonomia si sta parlando".

Lei cosa voterà?

"Non andrò a votare".

Berlusconi ha detto che la linea del Pd è "centralista e statalista", non crede che sia una visione un po' superata?

"Infatti mi fa sorridere, abbiamo inventato noi il Titolo V della Costituzione nel 2001. L'unico governo che ha aperto a una maggiore autonomia, anche a Zaia nell'aprile 2016 ma poi lui si è pentito, era un governo di centrosinistra. L'unica forza politica disponibile e con la volontà vera siamo noi. Galan quando nel 2008 chiese maggiore autonomia al governo di centrodestra non ebbe risposta. Veramente pensano che non abbiamo memoria? E' evidente che i referendum sono esclusivamente funzionali a nascondere le pecche gravissime e a distrarre l'opinione pubblica".

#puppato #referendum #autonomia
caricamento in corso...
caricamento in corso...