Migranti, ministro tedesco mette in guardia dall'arrivo di 100 mln di africani

19 giugno 2017 ore 12:18, intelligo
Il ministro dello Sviluppo tedesco, Gerd Mueller (Csu), in un'intervista rilasciata alla "Bild am Sonntag" ha avvertito che il riscaldamento globale potrebbe innescare la migrazione verso l'Europa di 100 milioni di persone provenienti dall'Africa. Ogni settimana la popolazione africana cresce di un milione di unita', pertanto il Ministro ha chiesto un "piano Marshall" e un programma di investimenti su larga scala per il Continente africano come riporta l'agenzia Nova. 
"Occorrono salari decenti e norme ambientali per paesi come il Congo", ha dichiarato. La Germania ha promesso lo stanziamento di 300 milioni di euro lo scorso lunedì durante l'incontro con i capi di Stato africani e questo tema sara' al centro del summit del G20 che si terrà ad Amburgo il 7 e l'8 luglio prossimi. Il cancelliere tedesco Angela Merkel (Cdu) ha ricevuto per i prossimi negoziati nella lotta contro la poverta' in Africa e per la lotta alla protezione del clima anche il supporto di papa Francesco. "Lui mi ha incoraggiata a continuare su questa strada", ha dichiarato il cancelliere dopo la visita in udienza privata al Vaticano tenutasi lo scorso sabato.
Migranti, ministro tedesco mette in guardia dall'arrivo di 100 mln di africani
Intanto tra gli importanti appuntamenti del Parlamento Europeo della settimana, alla Conferenza sull'Immigrazione mercoledì, alle 14.30, il presidente del Parlamento europeo Tajani, il presidente della Commissione europea Juncker ed il capo della politica estera Ue Mogherini apriranno una conferenza con oltre cinquecento attori che lavorano nell'ambito della gestione dell'immigrazione. Questo evento di alto livello sarà l'occasione per discutere sull'armonizzazione del sistema di asilo in Europa, sulla stabilizzazione dei paesi terzi e sulla sicurezza interna dell'Unione europea. L'evento avrà luogo prima del Consiglio europeo del 22 e 23 giugno che affronterà anche la politica di migrazione. Tajani inoltre incontrerà mercoledì il rappresentante speciale delle Nazioni Unite per la migrazione internazionale Louise Arbor e giovedì, terrà un discorso al Consiglio europeo. Per quanto riguarda le Commissioni la revisione delle misure antidumping dell'UE, destinata a proteggere i posti di lavoro e le imprese europee da una concorrenza esterna sleale, sarà votata domani dalla commissione per il Commercio Internazionale. Le misure riguardano i paesi in cui vi siano "sostanziali distorsioni del mercato", indipendentemente se sia stato concesso loro lo status di economia di mercato o meno.

#migranti #arrivo #africani
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...