Vasco Modena Park, dove seguire la diretta del giorno più rock del "Blasco"

23 giugno 2017 ore 10:07, Americo Mascarucci
Un evento storico, si preannuncia così il Vasco Modena Park, il maxi concerto organizzato per celebrare i 40 anni di carriera del "Vasco nazionale". Che si tratti di un evento davvero epocale del resto lo stanno a dimostrare i 20.000 biglietti venduti in un solo giorno, gli ultimi disponibili che hanno segnato il record mondiale per l’esibizione di un singolo artista. Sono infatti 220.000 gli spettatori paganti che accederanno al concerto i cui prezzi oscillano tra i 50 e i 75 euro. Il regista live del concerto è Pepsy Romanoff, lo stesso degli ultimi video delle canzoni di Vasco Rossi e del film girato a Napoli".
Vasco Modena Park, dove seguire la diretta del giorno più rock del 'Blasco'

LA DIRETTA - La diretta sarà proiettata il primo luglio in 47 multisale del circuito UCI Cinemas. I fan che sceglieranno di seguire il concerto dalle poltrone del Circuito potranno godere anche di un preshow dedicato. L'appuntamento avrà inizio con un pre-show alle 20, mentre il concerto alle 21.“

SCALETTA - La scaletta dovrebbe essere questa:
Apertura con ‘La combriccola del Blasco si è fermata dentro a un bosco che nessuno aveva voglia di abitare"...per poi proseguire con ‘Alibi’ (1980), ‘Non mi va’ (1987) e ‘Ieri ho sgozzato mio figlio’ (1981). Poi si volta pagina con (Delusa, T’immagini, Mi piaci perchè, Gioca con me) seguito da ‘Stasera’ (1989), ‘Sono ancora in coma’ (1982) e ‘Rock’n’roll show’ (2004).
Da qui poi si passerà al pianoforte con ‘Jenny è pazza’ (1977), ‘Silvia’ (1977) e ‘La nostra relazione’ (1978). E poi un balzo in avanti di qualche anno con ‘Bollicine’ (1983) - vincitrice del Festivalbar -, ‘Ogni volta’ e ‘Splendida giornata’ dall’album ‘Vado al Massimo’(1982). 
A metà serata toccherà a ‘Cosa vuoi da me‘ (2004) ,‘Come nelle favole’ (2017), ‘Siamo soli', ‘Stupido hotel’ (2001). ‘Liberi liberi’ (1989) e ‘Vivere una favola’ (1987). 
Toccherà quindi a Rewind (1998) - indimenticabile il video con la sexy attrice Marjo Berasategui -, ‘Vivere’ da Gli Spari sopra (1993) e la provocatoria ‘Ti taglio la gola’ (1985). Sarà poi il turno della perla ‘Anima fragile’ (1980) dedicata al padre morto e della combattiva ‘Sono innocente ma...‘ (2014) che qualcuno crede riferita alla vicenda di Fabrizio Corona. Non mancheranno naturalmente ‘Colpa d’Alfredo’ (1980) - con l’atteso verso ‘Abito fuori Modena, Modena Park!’ -, ‘Stupendo’ (1993), ‘Sally’ (1996), ‘Gli spari sopra’ (1993), ‘C’è chi dice no’ (1987), ‘Un mondo migliore’ (2016), e il classico trittico finale con ‘Vita spericolata’ (1983), ‘Siamo solo noi’ (1981) e ‘Albachiara’ (1979). A questi brani vanno poi aggiunti gli interludi strumentali di Andrea Braido e Maurizio Solieri. E altre quattro canzoni a sorpresa che completeranno la scaletta. Ma già ora si può dire, usando le parole di Vasco, che «sarà una festa straordinaria".

#modenapark #vascorossi #diretta



caricamento in corso...
caricamento in corso...