Forza Europa, incontro a Roma: ''In movimento per un'Italia più europea''

29 luglio 2017 ore 17:04, Stefano Ursi
Si è tenuto oggi presso l'Hotel Massimo d'Azeglio di Roma l'incontro organizzato da Forza Europa, realtà che nasce per dare voce,  spiegano gli organizzatori, a quanti pensano che l’UE sia il nostro futuro migliore e che l’interesse dell’Italia si difenda davvero solo dentro un’Unione Europea più forte ed integrata. Nel programma personaggi di spicco come Benedetto Della Vedova, Emma Bonino, il ministro Carlo Calenda, Marco Bentivogli, Marco Cappato, Francesca Mercanti, Riccardo Magi, Gianfranco Librandi, Andrea Mazziotti, Umberto Ranieri, Simona Giordano, Antonio Argenziano, Flavia Perina, Piercamillo Falasca e Carmelo Palma. 

Forza Europa, incontro a Roma: ''In movimento per un'Italia più europea''
Photo (c) Forza Europa Twitter Official
Un incontro per parlare di Europa e, soprattutto, di un nuovo racconto dell'Europa; per un'Italia che torni in cui si torni a raccontare che c'è bisogno di Europa, che essa è, spiegano i relatori susseguitisi al palco degli interventi, l'unica entità sovranazionale capace di affrontare efficacemente e correttamente le sfide che la realtà del momento mettono davanti alla nostra società. Comunicare l'Europa su tutto ciò che dall'Europa arriva in Italia, cosa che ''spesso non attrae attenzione se non quando poi viene ratificato'', ha spiegato il presidente della commissione affari costituzionali della Camera Andrea Mazziotti e la necessità, oggi come non mai, di un'Italia europea, perché oggi la sfida è fra Europa e anti-Europa: dobbiamo tornare, spiega il sottosegretario Benedetto della Vedova ''a far sognare l'Europa'', ''raccontando ai cittadini che l'unica Europa che non funziona è quella che non c'è, ed è proprio lì che si deve costruire l'Europa''. 

''Io non voglio – ha spiegato – lasciare il monopolio della discussione a chi dice basta Europa. La Brexit in questo senso – ha spiegato – è un monito''. ''Questa che stiamo combattendo è una battaglia culturale per la modernità – ha detto il Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda nel suo intervento. ''La vera sfida – ha detto – è affrontare il rifiuto della modernità e se la perdiamo perde tutto l'Occidente non solo l'Italia e l'Europa . E' stata poi la volta di Emma Bonino che ha spiegato come, prima di stare con forza in Europa, ''si deve stare in piedi come Paese'' e ha auspicato un ulteriore passo in avanti: ''Tra un convegno e l'altro, posso chiedere a tutte le persone presenti di passare all'azione politica?'' ha detto, e che dagli incontri agli strumenti già pronti da avere sul tavolo della discussione ''facendo un regalo al nostro impegno per l'Europa, perché avremo un Paese che Carlo (Calenda ndr) chiamava più moderno, aggettivo che io uso con difficoltà – dice – perché mi ricorda quello che diceva Pannella: noi siamo gente d'altri tempi, speriamo quelli futuri''.

#forza #europa #bonino #calenda #dellavedova

autore / Stefano Ursi
caricamento in corso...
caricamento in corso...