Buste Alitalia: Delta Air Lines 'in' Lufthansa 'out'. Cronoprogramma

06 giugno 2017 ore 10:34, Luca Lippi
Finalmente aperte le buste, ieri alle ore 18, con le offerte per Alitalia. Diversi i nomi circolati durante tutta la fase che ha preceduto l’apertura delle buste, e i nimi veri e propri sono ancora top secret. I commissari straordinari, come ha spiegato Stefano Paleari venerdì scorso, non renderanno noti i nomi degli interessati perché legati "da un vincolo di riservatezza". Nei prossimi giorni i tre commissari verificheranno i requisiti degli interessati e coloro che saranno in regola con il bando potranno accedere, a partire da metà mese, alla data room.

Gli interessati – secondo indiscrezioni, sono tornati alla ribalta nomi dei big del settore come Hainan Airlines e Air China, oppure Air France, British Airways e Turkish Airlines. Da considerare che i nomi delle compagnie non sono in chiaro (almeno secondo la logica) generalmenete si celano dietro la rappresentanza di studi legali incaricati di presentare la manifestazione di interessi.

Il nome più accreditato – sarebbe quello di Delta Air Lines che, tuttavia, ha fatto sapere che “continua a monitorare i progressi di Alitalia da quando è entrata nel processo di amministrazione straordinaria”. Si sono rifatti vivi anche i soci di Etihad Airways (comunque già dentro il capitale di Alitalia al 48%) che si sono dichiarati “aperti ad esplorare tutte le opzioni per mantenere e potenzialmente rafforzare i legami”. Confermate anche le voci di interesse da parte di Fondi come Tpg, Cerberus, Indigo Partners.
Il cronoprogramma – per le prossime 4/6 settimane sarà aperta la data room (transazione dove un venditore o un'autorità devono rivelare una grande quantità di dati riservati, confidenziali ‘comunque non destinati al pubblico’, inerenti al bene in vendita e agli interessati all'acquisto) ma non conterrà informazioni sensibili, per non avvantaggiare i competitor di Alitalia. Questo perché trattandosi ancora della prima fase della gara, con manifestazioni senza alcun vincolo, è possibile che anche dei concorrenti di Alitalia non seriamente interessati si siano fatti avanti, per impossessarsi di informazioni riservate.
Il passaggio successivo prevede che i commissari straordinari invieranno la lettera di procedura ai soggetti in possesso dei requisiti e della competenza richiesta, con i termini, le modalità ed i contenuti delle proposte da presentare tra luglio e agosto, ancora di carattere non vincolante. Nel frattempo, entro luglio, sarà elaborato il nuovo piano industriale. Tra settembre e ottobre è prevista la conclusione della procedura, con l’invio delle offerte vincolanti.

I lavoratori - nel frattempo il termine per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro è scaduto a fine 2016. A febbraio le parti si erano impegnate a rinnovare il contratto entro il 31 maggio: una scadenza ritenuta vincolante dalla compagnia ma non dai sindacati. E' previsto per giovedì un nuovo incontro tra azienda e sindacati per riavviare le trattative sul contratto.
Nel corso di questa settimana potrebbe tenersi anche l'incontro al ministero del Lavoro per discutere la procedura di cassa integrazione straordinaria di cui i commissari hanno annunciato l'apertura e che in una prima fase dovrebbe riguardare fino a 1.358 dipendenti.

Quello che chiedono i dipendenti - Quello che le attuali maestranze di Alitalia vogliono è tornare a poter recitare la loro parte, visto che le potenzialità sono altamente presenti, ed essere considerate un attore principale di uno sviluppo che, possibile da anni visto gli enormi guadagni operati dalle altre compagnie aeree, non rappresenta un passo per un'ennesima assistenza da parte di uno Stato Pantalone, ma una reale possibilità di rinascita.
Se da un lato l'attuale commissario Gubitosi ha mostrato un'apertura nei confronti delle maestranze come non si vedeva da tempo, dall'altro il management non ha proseguito nello stesso schema, con licenziamenti che hanno colpito chi nei vari "social network" esprimeva pareri contrari alla recente conduzione di Alitalia. Stiamo parlando di contesti privati, quindi le manovre attuate sono in aperta violazione della privacy. A cui si è aggiunta una Cigs a rotazione che coinvolgerà 828 lavoratori di terra e 430 naviganti. 

#Alitalia #offerte #Manifestazionediinteressi #Cronoprogramma

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...