Pensioni news: Inps aggiorna minimali e massimali contributivi 2017

01 febbraio 2017 ore 11:12, Luca Lippi
L’#Inps ha aggiornato i #minimali e #massimali da assoggettare a contributi per le pensioni 2017. I parametri sono contenuti nella circolare 19/2017. Per il calcolo degli importi validi per l’anno in corso è stato applicato il tasso di rivalutazione dello 0,0% rilevato a novembre 2016: ne consegue quindi che non si riscontrano differenze notevoli nei valori rispetto all’anno scorso.
Minimali pensioni 2017
Per il 2017 il minimale giornaliero assoggettabile a contributi è fissato a 47,68 euro, che corrispondono al 9,5% di 501, 89 euro (importo della pensione minima mensile a gennaio 2017). Si ottiene quindi come stipendio minimo contributivo mensile 1240 euro. Per quanto riguarda le collaborazioni part time, la retribuzione minima oraria si determina confrontando le giornate di lavoro a orario normale con il minimo giornaliero e dividendo il risultato per il numero delle ore di orario normale risultante dal contratto collettivo nazionale di categoria per i lavoratori a tempo pieno. Sulla base di questa procedura, su un orario settimanale che da contratto prevede 40 ore, il minimale orario part-time per il 2017 risulterà pari a 7,15 euro.

Pensioni news: Inps aggiorna minimali e massimali contributivi 2017

Massimali pensioni 2017
Con la stessa circolare l’Inps fissa anche il massimale annuo pensionabile per i nuovi assicurati dal 1° gennaio 1996 (i cd. contributivi puri) o per quelli che scelgono la pensione contributiva. Nel 2017 questi lavoratori non sono tenuti a versare i contributi previdenziali per le retribuzioni che eccedono i 100.324,00 euro annui.
Per quanto riguarda la maternità obbligatoria a carico dello Stato, il minimo spettante per l’anno 2017 è fissato in euro 2.086,24. Il massimale concesso per l’assistenza ad familiare con handicap è di 47.446,00 euro.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...