Catalogna attende Puigdemont, intanto video coglie divergenze fra indipendentisti

10 ottobre 2017 ore 17:26, intelligo
Mentre il governo di Madrid ha il completo sostegno dell'Unione Europea nella sua risposta alla crisi legata alle ambizioni di indipendenza della Catalogna, come ha affermato il ministro dell'Economia spagnolo, Luis de Guindos, una telecamera della Tv catalana Tv3 ha captato le prime divergenze tra i catalani. Si vedono nel filmato delle conservazioni fra leader secessionisti che confermano le divergenze sulla strategia da seguire in vista del discorso di oggi del presidente Carles Puigdemont. Nelle immagini il presidente di Omnium Jordi Cuixart fra l'altro avverte il vicepresidente catalano Oriol Junqueras che la sinistra della Cup "reagirà come una moto". Ovviamente la reazione è collegata alla dichiarazione di indipendenza 'diluita', come ipotizzato dai moderati di Pdecat di Puigde.
Insomma la richiesta di indipendenza potrebbe spaccare non solo la Spagna anche gli stessi catalani.

Catalogna attende Puigdemont, intanto video coglie divergenze fra indipendentisti

RAJOY DOMANI AL CONGRESSO
Il presidente del governo ha espresso la volontà di comparire al Congresso ma ha chiesto di attendere prima le misure adottate dai separatisti. Dunque la palla è in mano a Puigdemont, che comparirà oggi nel Parlament della Catalogna, in una sessione che in cui potrebbe annunciare la dichiarazione unilaterale di indipendenza. Rajoy invece comparirà domani, alle 16, e lì svelerà la strategia della Spagna all'indomani del discorso del presidente della Generalitat catalana.
EL PAIS SU CRISI CATALANA

Spunta un documento non datato che stabilisce un percorso, progettato da Junts Pel Yes ("Uniti per il si'", il movimento indipendentista catalano), dalle elezioni del 2015 a oggi. Un piano che voleva portare alla formazione di un comitato strategico esecutivo, composto dal presidente della Generalitat, dal vice presidente e da membri dei gruppi parlamentari indipendenti con l'obiettivo di formare un nuovo parlamento indipendente. Il percorso viene trascritto su "El Pais". Si cerca "un conflitto democratico con un ampio sostegno pubblico, finalizzato a generare instabilità politica ed economica per costringere lo Stato ad accettare la negoziazione sulla secessione della Catalogna". 
"I capi politici e dei Mossos sono totalmente coinvolti nel processo separatista" si legge nella relazione. 
Ecco i tre obiettivi principali contenuti nel documento: generare l'adesione della maggioranza, ispirare fiducia e operare con garanzie. "Soddisfare questi tre obiettivi è essenziale per affrontare l'intero processo con garanzie minime di successo", continua il documento in cui si chiarisce che "una dichiarazione di indipendenza che non contempli questi tre obiettivi renderebbe il processo poco attraente agli occhi della comunita' internazionale".

#catalogna #europa #guardiacivili #rajoy #Puigdemont
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...