Vaccini, cosa c'è dietro lo scontro fra Lorenzin e Fedeli

12 maggio 2017 ore 20:27, Americo Mascarucci
Non ci sono solo due diritti che configgono nella querelle tra il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli e quello della Salute, Beatrice Lorenzin sull'obbligatorietà dei vaccini come precondizione per l'accesso nelle scuole. Ci sono anche alcune implicazioni politiche. Le distanze ideologiche tra le due ministre sono evidenti. 
La prima proviene dalle file della Cgil, la seconda è schierata su posizioni cattoliche ed è finita al centro di molte polemiche per la campagna sul Fertility Day. La prima è stata nominata ministro anche per ricucire i rapporti tra il Pd renziano e i sindacati di settore, tutt'altro che entusiasti della cosiddetta "Buona Scuola". La seconda fa parte di un partito, l'Ncd, che ha bisogno di ottenere visibilità su battaglie concrete e popolari come quella sui vaccini.
Vaccini, cosa c'è dietro lo scontro fra Lorenzin e Fedeli
La polemica tra le due ministre, in sostanza su una fuga in avanti da parte del ministro della Salute senza l'opportuno coordinamento con la collega dell'Istruzione ("bene la tutela di bambine e bambini, e quindi l’obbligatorietà delle vaccinazioni, ma – ha sottolineato Fedeli – "si deve trovare il modo per garantire al contempo anche il diritto costituzionale all’istruzione") è stata fatta sull'onda della difesa delle rispettive competenze e prerogative. 

La Lorenzin, però, ha portato il suo affondo sapendo di avere le spalle ben coperte da Matteo Renzi, il quale vuole giocarsi questa carta in chiave anti-Movimento 5 Stelle, innalzando la bandiera del progresso contro il vessillo di coloro che danno fiato e spazio alle posizioni degli antiscientisti. Il segretario del Pd vuole tenere alta questa battaglia perché la considera vincente in termini di consenso e contemporaneamente penalizzante per i Cinquestelle nella loro credibilità di potenziale forza di governo. In questa chiave il conflitto tra le due ministre, superato dall'intervento del premier Gentiloni, non è stato affatto gradito. E la voce del segretario del Pd si è fatta sentire in maniera decisiva per chiudere al più presto il caso.

#vaccini #lorenzin #fedeli #scontro



 

caricamento in corso...
caricamento in corso...