Sondaggi post Rosatellum bis: Pd e Fi in calo ma "volano" larghe intese

17 ottobre 2017 ore 13:48, Americo Mascarucci
Gli ultimi sondaggi commissionati all'indomani dell'approvazione del Rosatellum bis alla Camera dei deputati sembrerebbero punire i sostenitori della legge, eccezion fatta per i leghisti. Il Movimento 5Stelle torna ad essere primo partito guadagnando consensi, persi invece da Pd e Fi. Il centrodestra unito però sarebbe maggioranza relativa. Il quadro tuttavia che emergerebbe è quello di una quasi certa instabilità politica. Insomma, i primi effetti negativi del Rosatellum bis sembrerebbero punire l'asse Renzi-Berlusconi che questa legge hanno sostenuto anche con i maldipancia interni. E va detto che i sondaggi, seppur diversi, sembrerebbero confermare tutti questo trend e quasi lasciar intendere come la propaganda a 5Stelle basata sul vittimismo, abbia dato per ora qualche frutto. Molto dipenderà anche dagli esiti delle elezioni in Sicilia. Chi vincerà potrà veder crescere i propri consensi nelle settimane successive. Se tuttavia Pd e Fi sembrano pagare "l'inciucio" sulla legge elettorale, il governo Renzi-Berlusconi dopo il voto risulta l'ipotesi più accreditata. 
Sondaggi post Rosatellum bis: Pd e Fi in calo ma 'volano' larghe intese

IL SONDAGGIO DI TG LA7
Il sondaggio commissionato da Tg La7 e realizzato da Emg-Acqua vede il Movimento 5Stelle in testa con il 27,9 % seguito a stretto giro dal Pd al 27,1 % con un calo di circa lo 0,6% rispetto alla precedente rilevazione. Molto distante il centrodestra con Forza Italia che scende al 12,2 % e la Lega Nord che invece sale dello 0,3 % raggiungendo il 14,8 %. Previsioni che ovviamente se il trend si manterrà pressoché stabile e sarà confermato dai risultati delle urne non lascerebbe grandi dubbi su chi sarà il leader della coalizione visto che Silvio Berlusconi nelle ultime ore sembrerebbe aver accettato la campetizione interna sulla leadership proposta da Matteo Salvini appannaggio del capo del partito che prenderà più voti nel proporzionale. Se a Fi e Lega si aggiunge il 5% di Fratelli d'Italia il centrodestra unito arriverebbe al 33% e sarebbe la coalizione più forte. Un'ipotetica coalizione di centrosinistra sarebbe invece intorno al 32%. 

SONDAGGIO DEMOS 
Anche qui non vi sarebbero grosse differenze. M5S primo partito con il 27,6%, seguito, a poco più di un punto percentuale, dal Pd. Diverso invece il discorso nel centrodestra dove la differenza fra Lega e Fi sarebbe molto più contenuta di appena un punto percentuale. La vera sorpresa di questo sondaggio sta però nel risultato di una posdsibile aggregazione a sinistra del Pd che potrebbe raggiungere anche un ipotetico 8% (compreso però anche il Campo progressista di Pisapia). Sulle coalizioni il centrodestra sarebbe in testa con il 34% e lo scenario che emerge è sostanzialente quello di un'Italia tripolare con l'incognita però del centrosinistra dove difficilmente potranno convergere Mdp e Sinistra Italiana chiaramente ostili, a differenza di Pisapia, ad un accordo col Pd. Dati che tuttavia lascerebbero delineare uno scenario all'insegna dell'ingovernabilità. 

SONDAGGIO INDEX
Index Research sui possibili scenari post-voto della prossima primavera 2018, vede sostanzialmente prevalere l'ipotesi grande intese. L'unica coalizione che con il Rosatellum bis avrebbe possibilità di raggiungere il traguardo della governabilità sarebbe il centrodestra ma con grande difficoltà. L'ingovernabilià dunque sarebbe al momento l'ipotesi più accreditata. Il 40,2% degli intervistati ritiene probabile un nuovo Patto del Nazareno Renzi-Berlusconi visto che né il centrodestra, nè il centrosinistra a causa delle divisioni interne, sono ritenuti in grado di poter fare un governo di coalizione duraturo e stabile. Pochi credono alla possibilità di un governo del M5S sostenuto esternamente dalla Lega. Appare certo come in caso di larghe intese le coalizioni formate al momento del voto per vincere nei collegi uninominali si sfalderebbero, ad iniziare dal centrodestra. 

#sondaggi #rosatellumbis #scenari
caricamento in corso...
caricamento in corso...