Giorgio Gori ha salvato l'autonomia: senza sindaci Pd in Lombardia un flop

23 ottobre 2017 ore 9:49, intelligo
Il Pd aveva dato libertà di voto sull'autonomia della Lombardia e così è stato. Non entusiasmanti i dati della Regione Lombardia, la stima del dato finale sull'affluenza "oscilla infatti tra il 38 e il 39% per un numero di votanti di circa 3 milioni" quando sono state esaminate il 95% delle 24mila Voting machine. Allo stato l'affluenza è pari 37,07 (criticità tecniche a parte). Ora il sindaco di Bergamo, ed esponente del Pd, Giorgio Gori in un'intervista a 'La Stampa' si augura che il suo Pd "abbia molto rispetto di chi ha votato. Perché in parte ci sono anche molti suoi elettori". D'altronde i dati sono quelli che sono, senza infamia né lode.  .
Giorgio Gori ha salvato l'autonomia: senza sindaci Pd in Lombardia un flop

"Rivendico di aver votato sì  - aggiunge Gori - e la bontà dei contenuti che sono gli stessi che proporrei io una volta eletto presidente della Regione.
Trovo che il risultato della Lombardia sia rispettabile, sebbene non travolgente". Ha dichiarato poi sempre a La Stampa che sarebbe pronto ad accompagnare Maroni a Roma: "Si, glielo avevo già proposto nel 2015, quando avevo portato a Palazzo Lombardia tutti i sindaci favorevoli all'autonomia, dicendogli di usare questa trasversalità come una risorsa. E credo che se non ci fosse stato il lavoro dei sindaci di centrosinistra, oggi il risultato sarebbe peggiore. Credo insomma di aver contribuito a salvare il risultato e spero che Maroni riapra i giochi".

Quanto alle materie fiscali, e anche altre, come la sicurezza, lo stesso Gori oggi, ospite ad Agorà Rai, spiega che non c'è da aspettarsi nulla dal governo. Perché come ha detto anche il ministro dell'Agricoltura Martina a La Repubblica, "non sono e non possono essere materia di trattativa né con il Veneto, né con la Lombardia e neanche con l'Emilia Romagna".
"Non lo dico io - spiega Martina - lo dice la Costituzione, con gli articoli 116 e 117 che indicano chiaramente gli ambiti su cui ci può essere una diversa distribuzione delle competenze". Per Martina "il dato del Veneto è sicuramente un messaggio chiaro: è un mandato degli elettori, di cui ho grande rispetto, ad aprire una trattativa. Ma per quanto riguarda la Lombardia parlerei, al contrario, di una sconfitta. Nello specifico, di una sconfitta di Maroni".

#maroni #martina #gori

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...