Meloni choc: "Coalizione di patrioti con Fi e Lega" e un centro moderato

24 luglio 2017 ore 11:06, intelligo
L'annuncio è di Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia: "La prima cosa, la più importante, è una proposta politica da siglare assieme. Io propongo, e lo farò formalmente alla festa di Atreju che si aprirà il 22 settembre, quella che chiamo la 'coalizione dei patrioti". In un'intervista al Corriere della Sera Giorgia Meloni sforma un vecchio modello rispolverato e aggiornato nei termini. Ma Matteo Salvini non sembra convinto che una coalizione con l'europeista e "inciucista" Berlusconi possa portare davvero lontano. 
Meloni choc: 'Coalizione di patrioti con Fi e Lega' e un centro moderato
Ma Meloni è consapevole e infatti dice che della coalizione dovrebbe far parte chi vuole "difendere l'interesse nazionale, il nostro lavoro, le nostre imprese, i nostri confini, le nostre famiglie e tradizioni: il contrario di quello che è avvenuto negli ultimi anni, con Renzi che ha fatto tutto il possibile per mettere i bastoni tra le ruote alle aziende italiane, basti ricordare l'accordo sul libero scambio Ceta che massacra la nostra economia. E penso che si possa lavorare per un serio programma con Lega, Forza Italia, con le tante proposte civiche che crescono sul territorio e che non hanno affatto solo un'impronta centrista: anzi noi crediamo che FdI possa essere naturale interlocutore di queste esperienze". 
Insomma una vera e propria strategia del fare e niente affatto astratta. Concreta come è lei, che ha fatto una carriera politica di tutto rispetto partendo giovanissima e diventando ben presto ministro dello Sport. 
"Se si va ad una coalizione - aggiunge - più anime si rappresentano e meglio è. Accanto a FI che è il centro liberale, la Lega che porta avanti le istanze del Nord, FdI che si batte per il patriottismo nazionale, si può aggiungere un centro moderato. Però ho qualche dubbio che saremmo credibili se ad organizzarla saranno quelli che hanno governato con Renzi fino a ieri. Cosa diversa se lo facessero i vari Parisi o Quagliariello che hanno condotto con noi la battaglia referendaria, mentre chi è stato folgorato sulla via di Damasco potrebbe ricandidarsi col partito che ha lasciato, Forza Italia..."

#berlusconi #meloni #centrodestra
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...