Come richiedere gli sgravi contributivi per welfare e lavoro agile

18 settembre 2017 ore 17:12, intelligo
Sgravi contributivi per i contratti aziendali che prevedano misure conciliazione tra vita e lavoro come lavoro agile, nidi aziendali, welfare. Sono questi alcuni dei punti previsti dal decreto firmato il 12 settembre dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, e dal Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, che consentirà alle aziende di godere di sgravi fino al 5% della retribuzione imponibile. Una misura questa che ha durata biennale e che potrà contare su circa 110 milioni di euro per il biennio 2017 e 2018, a valere sul Fondo per il finanziamento di sgravi contributivi per incentivare la contrattazione di secondo livello. Occorre prestare attenzione perché si potrà beneficiare degli sgravi soltanto per i lavoratori contrattualizzati tra il primo gennaio di quest'anno e il 31 agosto del prossimo. Vediamo cosa prevedono le norme. 

Come richiedere gli sgravi contributivi per welfare e lavoro agile
LAVORO DA CASA AGILE
Come si legge nel documento per accedere agli sgravi contributivi i datori di lavoro dovranno aver “sottoscritto e depositato contratti collettivi aziendali che prevedano l'introduzione di misure di conciliazione tra vita professionale e vita privata innovative e migliorative rispetto a quanto già previsto dai contratti collettivi nazionali di riferimento o dalle disposizioni vigenti”. Considerato il carattere sperimentale della misura, il decreto individua criteri di accesso al beneficio che possano favorire la più ampia partecipazione dei datori di lavoro interessati. Le aree di intervento per la flessibilità organizzativa per i datori di lavoro riguardano il lavoro agile, la flessibilità oraria in entrata e uscita, il part-time, la banca ore, la cessione solidale dei permessi con integrazione da parte dell'impresa dei permessi ceduti. 

WELFARE AZIENDALE I datori di lavoro possono stipulare convenzioni per l'erogazione di servizi time saving, convenzioni per servizi di cura e buoni per l'acquisto di servizi di cura. 

COME RICHIEDERE GLI SGRAVI Le aziende che voglio chiedere gli sconti devono inviare domanda all'Inps in via telematica, anche con riferimenti ai lavoratori iscritti ad altri enti previdenziali. La domanda deve contenere i dati identificativi dell'azienda, la data di sottoscrizione del contratto aziendale, la data di avvenuto deposito del contratto aziendale, la dichiarazione di conformità del contratto aziendale alle nuove regole, tutte le altre indicazioni eventualmente richieste dall'Inps. 

SCADENZA Il 15 novembre 2017 è necessario inviare richiesta per i contratti depositati entro il 31 ottobre 2017. Per i contratti depositati, invece il 31 agosto 2018 c’è tempo fino al 15 settembre 2018 .

#sgravi #lavoroagile #walfare
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...