Le Pen stile Trump, dove lo copia e dove lo supera

27 febbraio 2017 ore 16:24, intelligo
Le Pen stile Trump, dove lo copia e dove lo supera
Marine Le Pen copia Trump, anzi no, supera il maestro.
  Sicuramente si ispira al presidente americano quando respinge i giornalisti tuonando: "I media hanno perso la fiducia del popolo. Proprio come negli Stati Uniti anche in Francia, scandisce Le Pen, la gente non si fida più e “legittimamente va su internet per informarsi". Sicuramente conosce e segue i due nuovi decreti per dare un drastico taglio al numero dei migranti illegali, ponendo a rischio di espulsione quasi la metà degli 11 milioni di stranieri privi di documenti che si stima vivano negli Usa, quando dice "ripristineremo i confini nazionali". "Azzererò i trattati europei" ha poi fatto sapere e ancora una volta non ha usato mezzi termini come fa Trump nei suoi discorsi pubblici: ha accusato la Merkel di colossali errori nelle politiche sui migranti e l'Europa di asservimento alla Germania, tifava anche Brexit.
E a Nantes, Marine non lascia affatto che il comizio sia sotto tono: le accuse ai giudici della leader del Front National che non si è presentata davanti ai pubblici ministeri e non lo farà fino alle elezioni politiche di giugno, sono anche aumentate. Strasburgo l'accusa di aver usato 340mila euro di fondi pubblici per impieghi fittizi a suoi collaboratori? Al diavolo loro, la stampa e gli avversari politici, sì alla difesa dei " patrioti" attaccati dai "teppisti" prima del comizio. 
L'atteggiamento di Marine Le Pen è quello di aperta sfida alla magistratura mentre deve lottare anche sul fronte interno al Fn con Florian Philippot, numero 2 del partito considerato il più disponibile al dialogo, che con la svolta radicale delle ultime settimane sarebbe sempre più emarginato. 
Ed è ancora "miss Trump" quando dice esercito più forte, polizia più armata, Francia indipendente e più potente nel mondo. 

SALTO DI QUALITA' 
Ma supera il presidente degli Stati Uniti d'America sul velo che non ha messo (potesse essere una donna Trump magari lo farebbe anche lui) anche se avvisata il giorno prima dall’ufficio del Mufti del Libano, Abdellatif Deriane, che per protocollo avrebbe dovuto coprirsi il capo. Annullato l'incontro e il comizio anche qui è apparso strumentale alla campagna elettorale alle presidenziali. Queste le sue parole: “La più alta autorità sunnita del mondo – ha dichiarato la politica riferendosi alla sua visita al grande Imam di Al-Azhar al Cairo, Ahmed aIl-Tayeb, nel 2015 – non aveva avuto la stessa pretesa”, ha fatto sapere e il tutto filmato. 

SONDAGGI
Marine Le Pen continua a svettare, inseguita da un Macron che sembra, a due mesi dal voto, il suo più probabile avversario e lo sfidante al ballottaggio. Fuori corsa Francois Fillon per Kantar Sofres OnePoint per Rtl, Le Figaro et  Lci, dal quale emerge che la leader del Front National otterrebbe il 27% dei voti.

#lepen #trump #elezioni
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...