Catalogna, il referendum costa caro: minacciate multe fino a 600mila €

29 settembre 2017 ore 16:16, intelligo
L'Agenzia di Protezione dei Dati del governo spagnolo ha minacciato di imporre multe fino a 600mila euro alle persone che formeranno i seggi elettorali al referendum catalano di domenica, dichiarato "illegale" dalla Spagna. Le multe potrebbero essere imposte per "l'uso fraudolento", secondo l'agenzia spagnola, dei dati dei 5,3 milioni di elettori catalani. Il governo di Madrid ha inviato oltre 10mila agenti di polizia in Catalogna per impedire il referendum. E' sempre più scontro aperto dunque col governo di Madrid che ha deciso di assumere il coordinamento delle forze di sicurezza per impedire la celebrazione del referendum di autodeterminazione del primo ottobre, dichiarato illegale da una sentenza della Corte costituzionale. Per Madrid la richiesta di sì sullo Stato catalano e addirittura sulla repubblica catalana (ricordiamo che la Spagna è monarchica) è una doppia provocazione inaccettabile. 
Catalogna, il referendum costa caro: minacciate multe fino a 600mila €

CATALANI SCRIVONO AL PAPA
420 ecclesiastici catalani hanno scritto al Papa chiedendogli di mediare con il governo spagnolo perché consenta lo svolgimento del referendum. "E' nostra volontà celebrare il referendum. Questo è il mandato che abbiamo ricevuto dalle urne del 2015. Stiamo dando esecuzione a questo mandato democratico ricevuto dal parlamento". Lo ha detto il delegato della Generalitat di Catalogna a Roma Luca Bellizzi in un forum all'ANSA sul referendum del primo ottobre.
Il presidente catalano Carles Puigdemont intanto non sembra mollare e ha avvertito i "suoi" di rischiare il carcere. Il governo catalano del presidente Carles Puigdemont dovrà "rispondere davanti ai tribunali" per la "grave slealtà istituzionale" di cui si è reso responsabile. "Siamo in presenza di un processo di disobbedienza costituzionale - ha accusato il portavoce del governo - contro una democrazia europea consolidata e prestigiosa come quella spagnola, in pieno XXI secolo".

DATI VOTO 
Il portavoce del governo spagnolo Inigo Mendez de Vigo ha detto dopo la riunione settimanale del consiglio dei ministri che domenica "non ci sarà alcun referendum in Catalogna" come riporta l'Ansa. Intanto 10mila agenti di polizia sono arrivati in Catalogna.
Il referendum di indipendenza catalano di domenica si terrà nonostante il blocco deciso dal governo di Madrid, ha detto oggi il vicepresidente catalano Oriol Junqueras. Sono chiamati al voto 5,3 milioni di cittadini catalani e saranno aperti 2.315 collegi elettorali con 6.249 seggi.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...