Austria, Van der Bellen vince a sorpresa: verde ma è sempre destra

05 dicembre 2016 ore 12:46, Americo Mascarucci
Alexander Van der Bellen, candidato dei Verdi, è il nuovo presidente dell’Austria.
Con il 53,6% dei voti ha di nuovo sconfitto nel ballottaggio l'avversario nazionalista Norbert Hofer che aveva ottenuto l' annullamento delle precedenti consultazioni per irregolarità nel voto.
Europeista convinto e favorevole all'immigrazione, Van der Bellen è un uomo di sinistra ma fieramente anti-comunista. 
Anzi, può essere definito a tutti gli effetti per origine e storia, uno di destra.
Già membro del partito Socialdemocratico, Van der Bellen fu eletto nel Consiglio nazionale austriaco per il partito dei Verdi nel 1994. 
Nel 1997 è diventato il loro portavoce federale e nel 1999 presidente del gruppo parlamentare dei Verdi nel Consiglio nazionale, dalla cui carica si dimette a seguito della dura sconfitta del partito nelle elezioni del 2008. Nel 2010 è diventato assessore della città di Vienna per l'università e la ricerca. Nel 2012 ha lasciato il Parlamento, per entrare poi nel consiglio comunale di Vienna.

Austria, Van der Bellen vince a sorpresa: verde ma è sempre destra
Ma Van der Bellen è nato a Vienna nel 1944, da padre russo nobile di origine olandese e madre estone, entrambi profughi a seguito dell'invasione dell'Estonia da parte dell'Unione Sovietica avvenuta nel 1940.
Egli stesso si è descritto come "figlio di profughi.
Una storia quindi figlia del dramma del Comunismo, ed è per questo che il nuovo presidente sembra apparire molto meno di sinistra di quanto si potrebbe pensare. 
Van der Bellen è il primo presidente verde in Europa, ma soprattutto è l’uomo che ha fermato l’onda lunga di Trump e della Brexit, 
"Il mio obiettivo per i prossimi sei anni è che i cittadini, che mi incontreranno per strade, in metropolitana oppure in paese, dicano: guarda, il nostro presidente e non solo il presidente. Mi sono impegnato per un’Austria europeista". 
E contrariamente alle previsioni, l'Austria è andata "contro vento". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...