Zia e nipote di Bergamo fra i feriti di Dusseldorf: colpite con l'ascia - VIDEO

10 marzo 2017 ore 16:00, Lorenzo Ursica
Ci sarebbero due turiste italiane fra i sette feriti  rimasti coinvolti nell'aggressione avvenuta ieri alla stazione di Duesseldorf, dove un uomo ha aggredito la folla con un'ascia ferendo 9 persone 4 delle quali in modo grave. 
Le due italiane sarebbero della provincia di Bergamo e sarebbero rimaste ferite in modo lieve come riferito dal console italiano di Colonia Emilio Lolli. Si tratterebbe di una donna e della nipote che pare sia state colpite soltanto di struscio dall'ascia del criminale. 
Zia e nipote di Bergamo fra i feriti di Dusseldorf: colpite con l'ascia - VIDEO

Stando alle indagini non si tratterebbe di un atto di terrorismo ma del gesto di uno squilibrato. 
A mettere a punto l'assalto un 36enne con problemi psichici- originario dell'ex Jugoslavia e residente a Wuppertal, nell'ovest della Germania- rimasto a sua volta ferito. L'uomo è stato arrestato subito dopo l'aggressione. 
Avrebbe aggredito i passeggeri della metropolitana per poi lasciare il convoglio, continuando a seminare colpi di ascia fra la gente alla stazione centrale della città del Nordreno-Westfalia. 
Il presunto responsabile è stato fermato dalla polizia dopo essere saltato giù da un ponte, Cadendo si è ferito gravemente ed è stato soccorso in ospedale. 
Tuttavia nessuno si sente di escludere del tutto la pista del terrorismo visto che più volte ci si è affrettati a bollare come turbe psichiche atti di fanatismo religioso. Meglio dunque non dare nulla per scontato.
#Duesseldorf #turisteitaliane #attentato






caricamento in corso...
caricamento in corso...