Reportage dalla piazza anti Rosatellum, “Di Maio di governo” non la riempie [VIDEO]

11 ottobre 2017 ore 17:08, Fabio Torriero
La piazza è piena o forse no. In fondo piazza Montecitorio oltre le transenne, controllate dalle Forze dell’Ordine, al massimo contiene cento o poco più persone. Gente incattivita, avvelenata dal clima politico che c’è nel Palazzo. Argomento, naturalmente, il Rosatellum-bis e il presunto, vero, falso, inciucio Fi-Pd, che di fatto blinda un conteggio voti e seggi, tutto a discapito dei 5Stelle, secondo i diretti interessati.
Reportage dalla piazza anti Rosatellum, “Di Maio di governo” non la riempie [VIDEO]
E il “moderato-governativo” Di Maio ieri, infatti, proprio per contestare la fiducia sul cambio del sistema elettorale (che la maggioranza di governo ha messo e metterà nei vari passaggi in Aula), ha mobilitato militanti e simpatizzanti a protestare, rispolverando la grinta del vecchio “Di Maio di lotta”. 

Ma il tema interessante, è la composizione cromatica della piazza fin dalle 15,00: occupata per metà dai grillini o simili, e per metà dai forconi del generale Pappalardo o suoi amici. Semplice incontro delle pance e della rabbia anti-sistema (dove tricolori, inni di Mameli si sono incrociati col “solito tutti a casa, traditori, ladri e venduti” (se la sono presi pure con Bossi che stava passando ignaro), o il segno di Robespierre, di un’anti-politica che divora se stessa, ritenendo gli stessi grillini ormai istituzionali? Prova ne sono i fischi che si è beccato proprio ieri Di Battista, pensando di galvanizzare una protesta che ha scalvato Grillo e company. Lui si è giustificato dicendo che ha sbagliato sit-in.

 

#dimaio #grillini #montecitorio #m5s
caricamento in corso...
caricamento in corso...