Tuffi choc a Venezia con video, pugno duro di Brugnaro contro turisti belgi

24 luglio 2017 ore 12:08, Luca Lippi
Tuffi choc a Venezia con video, pugno duro di Brugnaro contro turisti belgi
Venezia usata come una piscina. È l’annoso dilemma dei cittadini delle cittàò d’arte che ormai da anni devono sopportare le bravate di maleducati turisti, che sono maleducati solo in casa in nostra, perché in casa loro certe cose non possono farle. Ed è proprio qui il problema, non ci sono presidi, neon ci sono controlli e oltretutto le sanzioni sono ridicole.
Ieri mattina alle 6  un gruppo di uomini, all'inizio si pensava fossero dell'Est, è salito sul ponte di Calatrava che collega piazzale Roma con la stazione, si sono spogliati con calma e poi si sono tuffati da un'altezza considerevole e incuranti del fatto che sarebbe potuta passare una barca proprio lì sotto. Chi ha girato il video intende restare anonimo, ma uno dei destinatari è l'ex generale dei carabinieri e consigliere comunale del gruppo misto Ottavio Serena che ha dichiarato: “Ancora una volta la nostra città è utilizzata come una piscina in modo incosciente e pericoloso. E se fosse passata una barca come lo scorso anno a Rialto?”.
Dopo l’identificazione i 6 ragazzi che si sono gettati sono stati multati con una sanzione da 50 euro l’uno e rischiano una denuncia penale per intralcio alla navigazione. Una multa che nei piani dell’amministrazione nell’ambito della lotta al degrado in città potrebbe salire fino a 400 euro. Sono tutti ‘turisti’ belgi tra i 21 e i 23 anni.
Il fatto che al principio si fosse sospettato di ‘birbaccioni’ dell’Est, sta a signifuicare che la prassi è consolidata e che si conoscono anche i tuffatori!  I tuffi dai ponti non sono da considerare una bravata da ragazzi. Si tratta infatti di un gesto pericolosissimo visto che sotto passano molto spesso i vaporetti. L’anno scorso un neozelandese morì dopo essersi tuffato dallo stesso ponte, colpì in pieno un taxi acqueo. Qui sotto il video del tuffo dei turisti belgi.



#Venezia #Ponti #Calatrava #Turisti #polemica
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...