Cosa ha detto Verdini dopo il sì alla Legge elettorale: "Né colpo di mano né colpo di Stato"

26 ottobre 2017 ore 16:15, intelligo
E' passato anche al Senato il Rosatellum bis e la soddisfazione non è solo del Pd. A cantar vittoria è anche un altro esponente della maggioranza."Nel dibattito sulla riforma elettorale sono stato tirato per la giacca. A chi mi insulta non rispondo perchè voglio parlare solo di politica. Credo sia giusto e oppoprtuno essere qui per risponde re chiarire. Prima di tutto questa legge elettorale è una buona legge elettorale, né un colpo di mano né un colpo di Stato. Ovvio, non è la migliore legge elettorale, perché leggi perfette non esistono. E' la migliore possibile in questo momento storico e in questo parlamento": ha dichiarato Denis Verdini tra disordini in Aula accesi dai 5 Stelle. Parla proprio mentre i grillini mettono in scena una plateale forma di protesta nell'aula del Senato. 

Cosa ha detto Verdini dopo il sì alla Legge elettorale: 'Né colpo di mano né colpo di Stato'

Continuando a motivare il voto favorevole del suo gruppo parlamentare, Alleanza Liberalpopolare-Autonomie, alla legge elettorale ha proseguito: "Dicono che la legge sia figlia mia il che non mi dispiace. Direi che forse è nipote perchè è un'idea che è stata poi sviluppata. E' una legge che è stata poi frutto di un compromesso". 



.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...