Maltempo sbriciola 30m di muro della villa medicea di Poggio a Caiano [VIDEO]

07 marzo 2017 ore 14:06, Luca Lippi
E’ stata allerta fino alle 17 della giornata di ieri, causa l’ondata di maltempo che ha flagellato la Toscana. Oltre il black out a Firenze anche il collasso del muro di una villa medicea a Poggio a Caiano.
Già la Protezione Civile aveva diramato un avviso di criticità regionale per codice arancione e giallo, per pioggia, vento e mareggiate. Scattato dalle 20 di lunedì 6 marzo fino alle 17 di, martedì 7 marzo, in Toscana. L’avviso ha interessato tutte le province toscane. Dal tardo pomeriggio di lunedì e fino alle prime ore della mattina di martedì mare molto agitato sull’Arcipelago a nord dell’Elba e sulla costa centro-settentrionale. 

Maltempo sbriciola 30m di muro della villa medicea di Poggio a Caiano [VIDEO]

CROLLA IL MURO 
A partire dal pomeriggio di lunedì le piogge si sono intensificate sulle zone centro-settentrionali della regione. E in serata le precipitazioni si sono fatte via via più abbondanti. A Poggio a Caiano, in provincia di Prato, è crollato una porzione del muro della villa medicea, monumento di importanza nazionale tutelato dalle soprintendenze e patrimonio dell’Unesco. A causa della pioggia è venuto giù uno dei muri di contenimento del parco della villa. Sul posto i vigili del fuoco. Danneggiati alcuni veicoli, in sosta sulle vie pubbliche esterne, dalla caduta delle pietre del muro. Non risultano coinvolte persone. Sul posto anche i carabinieri. La villa medicea a Poggio a Caiano fu commissionata da Lorenzo Il Magnifico, come residenza privata, a Giuliano da Sangallo. È di proprietà statale e ospita due musei.

BLACK OUT A FIRENZE
A Firenze, poco dopo le venti, un black-out ha interessato il centro storico e alcuni quartieri per circa un minuto. Sono rimaste al buio molte vie e strade, e di conseguenza interi edifici e palazzi. Problemi anche a Sesto Fiorentino, Calenzano e Cerreto Guidi. Ha spiegato Enel subito dopo l’intervento tempestivo dei tecnici: “A causare il temporaneo ammanco dell’energia elettrica lo scatto sulla linea di alta tensione a 130 mila watt e l’apertura di un interruttore nella cabina primaria di Varlungo”. 
In una nota il Comune di Firenze precisa: “Silfi ha inviato tutte le proprie squadre operative a ripristinare le centraline i cui interruttori erano saltati per la sovratensione”.
Sempre a causa del maltempo, è mancata l’acqua in alcune zone della città: da Gavinana a piazza della Libertà. Mentre problemi si sono registrati anche alle linee telefoniche. Ha spiegato Publiacqua:  “I Problemi di approvvigionamento che si sono registrati, sono la conseguenza di un calo di alimentazione elettrica all’Impianto dell’Anconella causato dagli eventi meteo. I nostri tecnici hanno ripristinato il corretto funzionamento dell’impianto”. La situazione è tornata gradualmente alla normalità nella serata di ieri. 

#Crollo #MuroMediceo #PoggioaCaiano
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...