VIDEO dell'incendio sulle alture di Genova, sfollati a Pegli e un indagato

17 gennaio 2017 ore 13:50, intelligo
C'è un indagato per l'incendio scoppiato a Nervi e che ha devastato le colline del levante genovese. All'inizio le ipotesi messe sul tavolo parlavano di un fuoco forse acceso da alcuni operai per scaldarsi, mentre il rogo di Pegli avrebbe avuto origini quasi certamente dolose. Poi la notizia dall'Ansa: il pm Cristina Camaiori ha iscritto nel registro degli indagati un operaio di 45 anni che lavora per una società che svolge appalti per Autostrade. L'uomo, secondo i carabinieri forestali, stava lavorando alla sistemazione di un paramasso sulla A12 nei pressi dell'area di servizio di Sant'Ilario quando gli è caduto il flessibile. Dall'utensile sono partite scintille che hanno innescato il rogo. E' accusato di incendio colposo. Al vaglio la posizione di altri due colleghi.
VIDEO dell'incendio sulle alture di Genova, sfollati a Pegli e un indagato
DANNI: A Pegli quelli più consistenti. Evacuato anche un campeggio. Come riporta l'Ansa la situazione più delicata è nella zona che fra la val Varenna e villa Pallavicini e Pegli 2, nel quartiere Orizzonte. Nella zona della Vetta un abitante disabile è stato salvato dagli agenti delle volanti e dai carabinieri. Il presidente del Municipio Ponente Mauro Avvenente: "La situazione è molto critica perché le fiamme sono giunte a minacciare da vicino alcune abitazioni. Per fortuna la macchina dei soccorsi approntata dalla Protezione civile è stata tempestiva. E grazie ai voli del Canadair le fiamme vengono tenute sotto controllo. Purtroppo il vento forte rende tutto più difficile".

CRITICITA': Attualmente il fronte critico è la Val Brevenna e il quartiere 'Giardino' di Pegli. Ma anche nel Levante di Genova la situazione non è risolta a causa del forte vento che ostacola anche il lavoro dei Canadair. Focolai sono attivi su Monte Moro. 


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...