Milano, nude in piazza del Duomo per protestare contro le pellicce - VIDEO

23 febbraio 2016 ore 23:59, Andrea Barcariol
Hanno sfidato il freddo e scelto una location d'eccezione per la loro sfilata provocatoria: il Duomo di Milano. Tre animaliste per protestare contro le pellicce si sono presentate solo con calze e slip con una maschera antigas a coprire il viso e due pezzi di nastro adesivo per nascondere il seno. Chiaro il messaggio scritto su un cartello: “La pelliccia è tossica”. La protesta, di grande impatto mediativo, è stata organizzata da Peta, “People for the ethical treatment of animals” e non è certamente passata inosservata nel cuore della città. La data non è stata scelta a casa dalle manifestanti, dato che Milano ospiterà la Fashion week dal 24 al 29 febbraio. E’ stata la stessa associazione, che da anni si batte per la difesa degli animali, a postare sui social network le foto della protesta spiegando che la “pelliccia è tossica” e che “non c’è niente di chic quando si parla di pellicce strappate dai corpi di animali”.

Milano, nude in piazza del Duomo per protestare contro le pellicce - VIDEO
"Peta invita tutte le persone di cuore a scegliere vestiti senza pelliccia per il bene della propria salute e per il benessere degli animali -
ha sottolineato il Direttore Associato di Peta Elisa Allen evidenziano come un recente studio abbia documentato livelli pericolosi di sostanze chimiche, potenzialmente cancerogene, presenti nell'abbigliamento con pelliccia, in particolare Naftalene, Cromo esavalente, Cromo trivalente, Formaldeide: sostanze contenute non solo nella pelliccia, ma anche negli inserti che, con frequenza, “ornano” i capi d’abbigliamento. Peta, e i numerosi animalisti impegnati nella causa, acclamano a gran voce il loro messaggio affinché la moda non si tinga di rosso, bensì vorrebbero una moda che sia realmente fashion e cruelty free, priva di crudeltà. La nudità di quei corpi umani in piazza del Duomo, infatti, richiama quella degli animali nel momento in cui vengono privati del loro pelo.


caricamento in corso...
caricamento in corso...