Profugo si butta nel Canal Grande, "Africa" annega mentre girano i VIDEO

25 gennaio 2017 ore 16:12, intelligo
Lo chiamano, gli gettano diversi salvagenti, ma nessuno si getta nel Canal Grande per afferrarlo e salvargli la vita e questo ha creato polemiche, le solite polemiche post-tragedia. E' successo domenica pomeriggio. Quando lui è entrato in acqua, un vaporetto si è accorto del dramma e ha fatto retromarcia, si è avvicinato. "Africa ..! dai, butta il salvagente.., butta il salvagente..." si sente gridare all'indirizzo dei marinai di un vaporetto che si trova a fianco del migrante. Non capiscono e lo incitano ancora a salvarsi. 
Poi si sentono altri commenti, più o meno le persone si interrogano su cosa voleva fare.
Fino a quattro salvagenti gli hanno lanciato, ma lui rifiuta di prenderli, rimane immobile, non vuole nuotare. Non farà neanche una bracciata. Alla fine il marinaio del vaporetto apre quello che in termini tecnici si chiama barcarizzo, ossia la pedana sporgente dalla nave. Ma a nulla serve.

Lui si inabissa e alla fine si scopre che era un 22enne gambiano e che forse voleva proprio morire morto annegato.
È una storia terribile, i cui tragici attimi sono stati ripresi dai filmati acquisiti dalla procura di Venezia. Il sostituto procuratore Massimo Michelozzi sta indagando su cinque video che hanno ripreso la scena: uno dall’alto e altri amatoriali. L'omissione di soccorso non sarebbe ipotizzabile, il tentativo di salvargli la vita c'è, al di là dei commenti. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...