Arisa "eterna zitella", litigata trash con Lemme a Domenica Live [VIDEO]

29 maggio 2017 ore 16:13, Micaela Del Monte
Arisa, Barbara D'Urso e Domenica Live sono decisamente un mix "letale", ma per quanto riguarda l'audience sono tutto quello che si possa desiderare. La cantante lucana era ospite nel salotto della D’Urso e alla fine di una lunga chiacchierata ha confessato di essere stata “cadetta” di Alberico Lemme, il discusso signore delle diete. E proprio a lui Arisa ha lanciato una pesante critica accusandolo di truffare le persone e chiedendo indietro i 250 euro spesi.

Arisa 'eterna zitella', litigata trash con Lemme a Domenica Live [VIDEO]
"Anche io ho provato la dieta Lemme. Dopo il primo giorno sono svenuta così gli ho telefonato perché volevo indietro i miei soldi. Gli ho detto che è un truffatore, ma dei soldi nessuna traccia. Alberico Lemme mi deve 250 euro. Se glielo potessi ricordare Barbara, mi faresti un grande favore"
sono state le parole di Arisa. Richiesta che la D'Urso ha subito accolto rigirandola al farmacista in questione che risponde dicendo di essere stato lui in realtà ad aver allontanato Arisa. Il farmacista ha poi dato il solito spettacolo: insulti agli altri ospiti come di consueto e addirittura un video musicale ultratrash (“Yo yo cicciò” è il ritornello della sua sgrammaticata e orrenda canzoncina rap) realizzato con la collaborazione di qualche personaggio noto, a cominciare da Francesca Cipriani e da Maurizio Mattioli.

Arisa ha anche parlato del suo nuovo look (capelli cortissimi e biondissimi) che non va giù ai genitori “I miei genitori non amano molto che io mi rasi i capelli, però è una cosa che faccio sempre […] perché pensano che sia poco femminile ma io non sopporto i capelli lunghi, ti tolgono del tempo importante”, ha dichiarato. Sulla sua situazione sentimentale ha ammesso di essere impegnata, in qualche modo: “Il fidanzato c’è. A tratti, ma c’è” e più tardi, nel corso dell’intervista ha chiosato: “Rimarrò zitella, la verità è questa… no, può darsi di no”. Insomma la cantante non sembra avere le idee troppo chiare in merito. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...