Migranti, rivolta nel centro di Cona dopo la morte di Sandrine [VIDEO]

04 gennaio 2017 ore 11:38, Lorenzo Ursica
Le immagini della rivolta al centro di prima accoglienza di Cona, in provincia di Venezia, diffuse dalla polizia di Stato. I disordini sono scoppiati a seguito della morte di un'ivoriana di 25 anni all'interno della struttura.

A scatenare la rabbia dei 1500 migranti della struttura sarebbe stato un presunto ritardo nell'arrivo dell'ambulanza che doveva soccorrere la ragazza: una goccia che ha fatto traboccare il vaso del risentimento dei migranti che da mesi ormai denunciano le scarse condizioni igienico-sanitarie del centro di accoglienza. Dopo che lunedì una ventina di cooperanti erano stati bloccati all'interno della struttura in segno di protesta, oggi i migranti hanno messo in atto uno sciopero della fame a oltranza rifiutando i pasti forniti dalla cooperativa che gestisce il Cpa. "Non abbiamo acqua calda e i bagni non funzionano - racconta un richiedente asilo - Se queste sono le condizioni in cui ci accolgono in Italia era meglio restare in Nigeria". Secondo il questore di Venezia, tuttavia, la struttura sarebbe perfettamente a norma e presto circa un centinaio di migranti potrebbero essere trasferiti altrove.




caricamento in corso...
caricamento in corso...