Robot e droni nelle chiese di Amatrice: "Studiamo come salvarle"

06 settembre 2016 ore 10:41, Lorenzo Ursica
Per un attimo mettiamo da parte le polemiche. Ne sono arrivate tante, dall'Italia e dall'estero sulla messa in sicurezza del nostro Paese. La tecnologia adesso (troppo tardi, dirà qualcuno?) entra letteralmente nelle chiese e con i mezzi all'avanguardia studia come renderle più forti. Sicure appunto.

San Francesco e Sant'Agostino ad Amatrice sono ancora inaccessibili, anche ai pompieri, dopo il loro pesante danneggiamento a seguito del terremoto che ha colpito il paese il 24 agosto scorso. Per verificare il loro stato nei giorni scorsi i vigili del fuoco hanno utilizzato robot e droni che sono entrati negli edifici realizzando foto e video, così da permettere di studiare le condizioni degli interni ed elaborare modelli 3D su cui basare le future opere di messa in sicurezza.

Il video:




caricamento in corso...
caricamento in corso...