Combattere il Diavolo. Il corso di esorcismo è anche per i laici

01 aprile 2015, Orietta Giorgio
Combattere il Diavolo. Il corso di esorcismo è anche per i laici
Un corso aperto anche ai laici per riconoscere e sconfiggere il male. 

È alla decima edizione il corso "Esorcismo e preghiera di liberazione" patrocinato dalla Congregazione vaticana per il Clero, in programma presso l'Università Europea di Roma dal 13 al 18 aprile prossimi. 

Laici e religiosi contro il demonio. I relatori sono cardinali, esorcisti, studiosi di possessioni diaboliche e anche psichiatri. Il corso è destinato a religiosi e laici e, spiegano gli organizzatori,  si svolgerà "in sintonia con i ricorrenti moniti sull'azione del demonio fatti dallo stesso papa Francesco". 

Padre Pedro Barrajon, direttore dell'Istituto Sacerdos, spiega l’intento di questa tavola rotonda: “l’obiettivo primario è la conoscenza del tema dell'esorcismo sia dal punto di vista teologico che scientifico, ma anche aiutare operatori e gente comune ad affrontare i pericoli delle sette, della magia, dell'occultismo, del satanismo, del nichilismo soprattutto tra i giovani". Sarà un aiuto importante per fare luce su fenomeni spesso poco riconoscibili.

Padre Pedro Barrajòn ha spiegato: “Abitando in una società molto secolarizzata nella quale più che in passato vi è la tendenza ad aprire le porte all’occultismo e all’esoterismo, l’azione diabolica è favorita dalle pratiche magiche e dal ricorso agli indovini, che possono avere un influsso reale fino alla possessione”.

Il corso vuole approfondire "la base teologica sull'azione di angeli e demoni", il rito e la parte liturgica della pratica esorcistica, la parte biblica "in rapporto all'azione esorcistica di Gesù Cristo", il dialogo con le altre scienze come la psicologia, la giurisprudenza e la medicina. 

Il rettore padre Jesus Villagrasa aprirà i lavori, seguito dalla presentazione dei lavori di padre Barrajon, dall'introduzione del cardinale Mauro Piacenza, Penitenziere Maggiore, e dalla "lectio magistralis" di monsignor Luigi Negri, arcivescovo di Ferrara Comacchio

Michele Nardi, sostituto Procuratore presso la Procura di Roma, sarà tra i presenti all’evento ed avrà il compito di parlare del rapporto tra giustizia, aspetti legali e pratiche esorcistiche.

Tra i vari esperti, Giuseppe Ferrari, direttore del Gris, monsignor Davide Salvatori, prelato uditore della Rota Romana, il teologo esegeta e storico monsignor Helmut Moll, don Aldo Buonaiuto, responsabile del servizio antisette della Comunità Papa Giovanni XXIII, Anna Maria Giannini, docente di Psicologia generale alla Sapienza di Roma, Enrico De Simone, vicario del questore di Ancona. 

Assente padre Gabriele Amorth, sacerdote ed esorcista.
caricamento in corso...
caricamento in corso...