Hugh Jackman come Emanuele Filiberto: tumore al naso con appello su Instagram

10 febbraio 2016 ore 10:04, Marta Moriconi
Se dal punto di vista artistico va tutto a gonfie vele, nella vita privata può capitarti di scoprire di avere un tumore e il tuo essere star ti rende consapevole del ruolo. E' così che Hugh Jackman ha deciso di informare e invitare alla prevenzione i fan sul basalioma, un tumore al naso piuttosto aggressivo. 
Proprio come Emanuele Filiberto, che nel 2011 (come ha spiegato lui stesso) a seguito della perdita di voce, ha scoperto il male nel setto nasale: “Sono stato operato. Speravo che fosse finita li, E invece mi hanno dovuto operare tre volte, il tumore si è riformato due volte. Non è stata una passeggiata" svelò senza nascondersi più, decidendo di informare sul suo stato di salute e sulla prevenzione gli italiani. 

Hugh Jackman come Emanuele Filiberto: tumore al naso con appello su Instagram
Hugh Jackman ha fatto lo stesso. Anche per lui l'operazione con intervento chirurgico al naso per curare il basalioma è stata più d'una,
e sono due anni che ci lotta, dal 2013. Lui è alla quinta operazione e vive curandosi con trattamenti specifici ai quali si sottopone quotidianamente. A 47enne la prima visita alla quale fu spinto dalla compagna Deb, come per Emanuele contò molto l'intuizione di Clotilde Coureau, sua moglie. Ora su Instagram torna a far parlare di sé, e posta la foto con il naso incerottato con invito alla prevenzione rivolto ai suoi fan. Il messaggio è chiaro: basta la protezione solare per proteggersi da questa forma cancerogena. E conta la diagnosi precoce per il basalioma, che con un piccolo intervento potrebbe essere rimosso in ambulatorio se di piccole dimensioni. 
"Ecco un esempio di quello che può accaderti nel caso in cui tu non faccia utilizzi di un'appropriata crema solare": è stato l'appello di Hugh. Attenti soprattutto se avete la carnagione chiara e vivete in zone dove caldo e sole la fanno da padrona. E la scoperta può avvenire per caso, come ha raccontato lo stesso attore: "Deb mi ha spinto a farmi controllare un segno sul naso. Accidenti se aveva ragione! Era un carcinoma basocellulare. Non siate incoscienti come me, fatevi controllare e usate le creme protettiva".  
caricamento in corso...
caricamento in corso...