Corea del Sud: destituita presidente Park, rovinata da sette e corruzione

11 marzo 2017 ore 14:03, Adriano Scianca
Tensioni, in Corea del Sud, dove la Corte costituzionale ha sancito all'unanimità la destituzione per impeachment della presidente Park Geun-hye. Dure le proteste da parte dei sostenitori della leader, con disordini nella capitale, Seul dove sono morte due persone che erano state ferite durante gli scontri. 

Corea del Sud: destituita presidente Park, rovinata da sette e corruzione

Si tratta di uno degli scandali più grandi di sempre nel Paese. Figlia dell'ex dittatore Park Chung-hee, la presidente destituita è caduta in disgrazia per la sua amicizia di lunga data con Choi Soon-sil, donna di potere legata a una setta che si ritiene abbia acquisito un potere anomalo nello stato sudcoreano. Choi avrebbe infatti ricevuto finanziamenti e avrebbe influito su alcune delle più importanti decisioni dello Stato. Park dovrà lasciare immediatamente la Casa blu, la dimora presidenziale, da dove governava da presidente dal 2012. Come è stata il primo presidente donna della Corea del Sud, è ora anche il primo presidente destituito. 

Park dovrà rispondere di accuse formali in un'inchiesta su un colossale sistema di corruzione e tangenti. Per comprendere il trauma per il Paese, bisogn del resto capire che la famiglia Park veniva considerata alla stregua di una stirpe reale. E la giovane era appunto la “principessa”, un soprannome che l'ha seguita per anni. Fu negli anni successivi alla morte della madre, che la Park si lasciò avvicinare da quello che fu per anni il suo mentore, Choi Tae-Min, un ambiguo personaggio fondatore di una setta religiosa, la “Chiesa della vita eterna”, il cui ruolo nella vita di Park è passato, alla sua morte, alla figlia, Choi Soon-sil.
#Corea #Park #impeachment

caricamento in corso...
caricamento in corso...